L’Opera nel 2005

Semiramide inaugura la nuova stagione romana. Poi sarà la volta di Rossini, Mozart, Versi e Puccini
14 Febbraio 2005
L’Opera nel 2005

Sei colonne reggono il programma 2005 del Teatro dell’Opera di Roma, secondo il direttore musicale Gianluigi Gelmetti nella conferenza stampa di presentazione in Campidoglio, turbata dalle notizie sui probabili tagli ai contributi ministeriali. Le colonne sono i sei musicisti fondamentali in programma: Mozart, Rossini, Bellini, Verdi, Puccini e Wagner. Di Rossini l’apertura ufficiale,con un suo capolavoro assoluto, Semiramide, diretta dallo stesso Gelmetti e nel nuovo allestimento di Pier Luigi Pizzi, che segue quello recentemente ammirato di Tancredi. Si celebra anche un anniversario, i 125 anni dall’apertura del Teatro Costanzi, sede dell’istituzione, proprio con Semiramide, Ma una parte importante della stagione è riservata all’altro palcoscenico dell’Opera, il Teatro Nazionale, dove tornerà Rossini con Il Barbiere di Siviglia, firmato da Gelmetti. Mozart è in cartellone con due opere, Le Nozze di Figaro e Così fan tutte, mentre di Vincenzo Bellini andrà in scena a novembre La Sonnambula. Il Verdi di Attila è il nuovo allestimento dopo il Rossini inaugurale: curerà regia e scene Paolo Baiocco, che promette soluzioni multimediali computerizzate. E tecnologie analoghe saranno adottate da Pier’Alli per L’Oro del Reno di Wagner, concertato e diretto da Will Humburg.
La stagione 2005 dell’Opera si segnala in particolare per questa attenzione riservata alle messinscena eccezional, come quelle storiche di Giacomo Manzù per Oedipus Rex di Strawinskij, e di Pier Luigi Samaritani per Thais di Massenet. Eventi tutti cui il Teatro affiancherà mostre illustrative ricche di cimeli. Sarà così anche per Rapsodia satanica di Mascagni (rappresentata insieme a Cavalleria rusticana) composta come colonna sonora per un film muto di Nino Oxilia, il primo che prevedeva la presenza viva dell’orchestra e non del solo pianoforte. Altri titoli di repertorio Turandot, Madama Butterfly, Aida. Nutrito anche il capitolo della danza con una nuova Cenerentola di Prokof’ev: saranno riproposti Il lago dei cigni, Giselle, La bella addormentata, Lo schiaccianoci , Coppelia.A Caracalla Romeo e Giulietta con Les Ballets de Monte-Carlo.  

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy