Le novità al cinema

Arrivano in sala Argo di Ben Affleck, Venuto al mondo di Sergio Castellitto e il thriller Red Lights, con il fenomeno paranormale De Niro
8 Novembre 2012
Le novità al cinema
Argo

Con Argo Ben Affleck racconta la crisi degli ostaggi americani in Iran nel 1979. In Venuto al mondo Sergio Castellitto raccoglie i cocci di una storia d’amore (quella tra Penelope Cruz e Emile Hirsch) sulle macerie di Sarajevo. Il nostro Daniele Vicari ricorda ne La nave dolce il drammatico sbarco a Bari nel 1991 di migliaia di albanesi. Lo spagnolo Alex de la Iglesia ridicolizza la Spagna del franchismo ne la Ballata dell’odio e dell’amore. In Code Name: Geronimo, viene ricostruito il raid che pose fine alla vita di Osama Bin Laden. In breve: al cinema per una lezione di storia, grazie alle tante, tantissime novità che arrivano in sala sui binari della memoria remota e recente. Tranquilli, c’è spazio anche per l’evasione, con il De Niro paranormale del thriller Red Lights, il fantascientifico Ben Stiller di Vicini del terzo tipo e il romanticismo di Paris Manhattan. I bambini si dilettino con l’animazione de La collina dei papaveri di Goro Miyazaki (figlio di Hayao) e quella un po’ tenebrosa di Hotel Transylvania. Dall’Italia arriva anche il drammatico Un milione di giorni, storia di donne nella Sicilia dei giorni nostri.
Ecco le trame del dettaglio:

Argo: Iran, novembre 1979. La rivoluzione iraniana raggiunge il suo culmine e un gruppo di militanti assalta l’ambasciata americana a Teheran, prendendo in ostaggio 52 persone. Nel caos generale, sei di loro riescono a fuggire e si riparano presso l’ambasciatore canadese. Tony Mendez, specialista in recuperi della CIA, affronterà una corsa contro il tempo per mettere in atto un piano utile a far uscire i suoi connazionali dal paese.

Venuto al mondo: Le vicende di Gemma e di suo figlio Pietro, del fotografo Diego e del poeta bosniako Gojko si intrecciano sullo sfondo della Sarajevo di oggi e quella della guerra dei Balcani. Un amore appassionato e la disperata ricerca di un figlio si alternano alla spensieratezza di una gioventù piena di ideali e agli orrori di una guerra che ha lacerato molte vite, tra cui quelle dei protagonisti stessi.

La nave dolce:Il 7 agosto del 1991 la Vlora, mercantile di ritorno da Cuba, arriva a Durazzo con la stiva piena di zucchero. Durante il pieno delle operazioni di scarico, una marea di persone prende letteralmente d’assalto la nave: uomini, donne, ragazzi e bambini cercano di salire in tutti i modi. Eva e il marito si arrampicano lungo le cime d’ormeggio; Kledi, un ragazzino che si trova lì per caso, incuriosito segue la folla diretta verso la nave; il piccolo Ali sale a bordo con la famiglia e, lo stesso, fa il giovane regista Robert insieme ai compagni di studi. L’enorme folla costringe, allora, il capitano Halim Malaqi a invertire subito la rotta in direzione dell’Italia. Il viaggio si rivela un incubo: il motore centrale è in avaria, non c’è cibo né acqua, solo zucchero. Aggiunto a tutto questo, il sole d’agosto brucia il pontile. La notte, altrettanto, non risparmia problemi: il radar è fuori uso, ma il capitano fortunatamente riesce ad evitare una collisione. Finalmente l’8 agosto, la nave, carica di ventimila persone, giunge al porto di Bari. Visto dal porto, il mercantile appare straboccante di gente. Senza aspettare che le operazioni di attracco siano ultimate, qualcuno si butta subito in mare per arrivare a nuoto sulla terraferma; c’è, poi, chi intona cori di “Italia, Italia” uniti a segni di vittoria simulati con le dita. Tuttavia, quanto succede dopo non è quello che ognuno di quegli albanesi avrebbe sperato. Dopo lunghe operazioni di sgombero del porto, tutti vengono rinchiusi in uno stadio di calcio per poi essere rimpatriati. La maggior parte di coloro che sono saliti su questa nave sono stati rispediti indietro ma, a distanza di ventun’anni, tanti continuano a sfidare la sorte tentando la traversata.

Ballata dell’odio e dell’amore: Spagna, 1937. Nel Paese infuria la Guerra Civile. Il pagliaccio Tonto si sta esibendo nel circo ma viene prelevato di forza da un gruppo di repubblicani che lo coinvolge in una battaglia all’ultimo sangue contro i soldati franchisti. Spagna, 1973. Sono gli ultimi giorni del regime franchista e Javier, il figlio del Pagliaccio Tonto, sogna di seguire le orme del padre. Tuttavia, le tragedie di cui è stato testimone lo hanno fatto diventare un Pagliaccio Triste. Trovato lavoro in un circo, Javier entra in contatto con una serie di bizzarri personaggi, ma si trova anche costretto a subire le angherie di Sergio, il brutale Pagliaccio Tonto che lo umilia per dare più effetto al loro spettacolo. Quando Javier si innamora di Natalia, la bella acrobata moglie e vittima di Sergio, scatena la gelosia del marito e, poiché nessuno dei due uomini vuole cedere, si viene così a formare un triangolo amoroso che ben presto si trasformerà in una feroce battaglia.

Code Name: Geronimo: Sono passati 10 anni dagli attacchi dell’11 settembre: da allora, l’intelligence americano ha scatenato la più grande caccia all’uomo di tutti i tempi. Nel 2011 però, la CIA decide di selezionare un’unità speciale di Navy Seals, per una missione segreta in Afghanistan. Il nome in codice dell’obiettivo finale è Geronimo, lo stesso del temibile capo Apache capace di sfuggire per anni alle truppe americane dell’800. Nemmeno i membri del team conoscono il reale obiettivo di questa operazione, direttamente coordinata dalla Casa Bianca: trovare e uccidere Osama Bin Laden. Il gruppo si troverà ad affrontare e gestire una crescente tensione, che porterà ogni componente a riflettere sulle proprie vite, sui propri sogni e sul senso ultimo della missione, fino a trovare la forza e il coraggio per portare a termine il proprio compito.

Red Lights: La Dottoressa Margaret Matheson e il suo giovane assistente Tom Buckley studiano a fondo i fenomeni di parapsicologia con l’obiettivo di dimostrare la loro origine fraudolenta. Quando Simon Silver, un leggendario parapsicologo cieco, riappare in pubblico dopo una misteriosa assenza di oltre trent’anni, Tom inizia a sviluppare una pericolosa ossessione nei suoi confronti. Più Tom si avvicina a Silver, più il magnetismo del sensitivo diventa forte manifestando eventi inspiegabili che minano sempre di più le certezze dello scienziato e la sua visione del mondo.

Vicini del terzo tipo: Quattro giovani padri, residenti nella tranquilla cittadina di periferia di Glenview, trovano una scusa per avere un po’ di tempo per loro stessi e decidono di formare una ronda di sorveglianza del vicinato. Durante una missione, la squadra scoprirà che la zona è infestata dagli alieni, pronti a mettere in atto un misterioso complotto per distruggere la Terra.

Paris Manhattan: Alice è giovane, bella e appassionata del suo lavoro di farmacista. Tuttavia, con gran dispiacere della famiglia, è ancora single e preferisce rifugiarsi nella sua passione per Woody Allen. Tuttavia, l’incontro con Victor potrebbe cambiare la situazione.

La collina dei papaveri: Yokohama, 1963. Gli studenti delle scuole giapponesi sono chiamati a rappresentare il “Nuovo Giappone” e a lottare per costruire un futuro migliore, partendo dalle macerie lasciate dalla Seconda Guerra Mondiale. Tra loro ci sono Umi Komatsuzaki e Shunya Kazama, che si innamorano durante la disputa per la demolizione o la salvaguardia del “Quartier Latin” – sede dei club scolastici di filosofia e di astronomia e scrigno delle memorie di alcune generazioni – ma che dovranno fare i conti con la storia delle rispettive famiglie e un segreto che li accomuna dal passato.

Hotel Transylvania: Nel sontuoso albergo 5 stelle di Dracula, vivono in tranquillità i mostri e le rispettive famiglie: dalla Mummia a Frankenstein, dall’Uomo Invisibile ai Licantropi, fino alla figlia teenager dello stesso Dracula, Mavis, dal temperamento avventuroso e ribelle. E sarà il casuale incontro con un ragazzo umano a minacciare la tranquillità del mondo del Principe delle Tenebre.

Un milione di giorni: Storie di quattro donne in Sicilia, protagoniste di un momento cruciale nelle loro rispettive esistenze congiunte indissolubilmente a quella del proprio uomo e legate a quella delle altre protagoniste da un oggetto che passerà di mano in mano, attraverso i secoli: un anello. A incorniciare il tutto, la storia di un ridicolo duca che si fa dileggiare dalla sua servetta, Concettina, poco colta ma assolutamente concreta e ironica.

Lascia una recensione

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy