L’arte del corto

Il regista di The Green Hornet a Cannes (12-22 maggio) per presiedere la giuria degli short movies e della Cinéfondation
21 Febbraio 2011
L’arte del corto
Il regista Michel Gondry

Il regista francese Michel Gondry guiderà la giuria dei cortometraggi e della Cinéfondation del 64mo Festival di Cannes (12-22 maggio), capeggiata in passato da Atom Egoyan, Hou Hsiao Hsien, Martin Scorsese e John Boorman. Con i suoi sette film, diversi corti e settanta video musicali, Gondry, che è anche musicista, ha creato negli anni un universo visivo dominato dai sogni e dall’utopia. Nel 2001, il suo primo film, Human Nature era stato selezionato da Cannes, dove il cineasta era tornato nel 2008 – in concorso in Un Certain Regard – con Tokyo!. Nel 2009 infene aveva portato fuori concorso sulla Croisette il documentario The Thorn in the Heart. Molto apprezzato anche in America, Gondry aveva diretto Jim Carrey nella commedia Se mi lasci ti cancello, Oscar alla sceneggiatura (Charlie Kaufman) nel 2004. Nel 2006 aveva cercato di bissare con L’arte del sogno, mentre nel 2008 firma la regia di Be Kind Rewind. Il suo ultimo film, The Green Hornet, è stato anche il suo più grande successo commerciale. Al Centre Pompidou di Parigi Gondry ha appena avviato la sua Amateur Film Factory, come parte del Nouveau Festival (in programma fino al 13 marzo con una retrospettiva sui suoi film), una sala, meglio un set cinematografico, a disposizione di aspiranti attori e registi che potranno utilizzarlo per realizzare un corto in tre ore.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy