L’Anec sul decreto

“Soddisfazione per le misure adottate a sostegno del settore”: il presidente degli esercenti Mario Lorini sul "Cura Italia"
L’Anec sul decreto
Una sala del Madison di Roma

“Soddisfazione per le misure adottate a sostegno del settore del cinema e dell’audiovisivo”. E’ quanto dichiara Mario Lorini, Presidente dell’ANEC – Associazione Nazionale Esercenti Cinema, in merito all’approvazione, avvenuta ieri, del cosiddetto Decreto “Cura Italia”, incentrato sugli interventi economici del Governo alla luce dell’emergenza Covid-19.

Nello specifico, sottolinea Lorini, “riteniamo di vitale importanza l’introduzione di norme come l’introduzione di ammortizzatori sociali per i lavoratori del settore, e la previsioni di misure agevolative sotto il profilo fiscale”.

Ancora, prosegue il Presidente ANEC, “apprendiamo con soddisfazione della nascita di un ‘fondo emergenze’ pari a 130 milioni di euro per il 2020 e destinato agli operatori di tutta la filiera dello spettacolo, così come la decisione di estendere, anche al cinema, il rimborso tramite voucher per gli spettacoli annullati. Non di meno, la notizia di un’accelerazione sulla liquidazione imminente di pregressi contributi per il settore, fermi da tempo, e che in questa emergenza daranno una mano al settore dell’esercizio (ad esempio tax credit, programmazione e premi d’essai)”.

“Un ringraziamento – conclude Lorini – al Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ed al Segretario Generale Salvatore Nastasi, per la sensibilità mostrata nei confronti del settore in un momento così delicato per tutto il Paese”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy