La Rete degli Spettatori si fa in 6

Passione e con-divisione: ecco gli appuntamenti della nuova stagione, con eventi e proposte per sostenere il cinema italiano e coinvolgere il pubblico più giovane
La Rete degli Spettatori si fa in 6

Leggendo i dati forniti dal Cinetel relativi all’anno 2016, emerge che gli spettatori della sala cinematografica in rapporto alla produzione italiana si contraggono sempre di più – a parte il caso di “Quo vado?” con più 9 milioni di presenze. Questo dato però deve essere affiancato ad un altro elemento: la nuova esperienza filmica. Da un po’ di anni a condizionare prepotentemente la fruizione dell’audiovisivo, soprattutto nei più giovani, è l’utilizzo di piattaforme video on demand legali o illegali, la diversificazione degli “schermi” a disposizione (cinema, tv, smartphone, tablet), le serie televisive e la scomparsa di sale cinematografiche dai centri cittadini. In questo scenario, che lancia nuove sfide, c’è chi ne esce strozzato ed è il cinema italiano indipendente e di qualità.

Dal 2011, l’associazione culturale Rete degli Spettatori ha creato molte iniziative per tutelare la libertà di scelta dello spettatore, e difendere il suo diritto ad accedere alla più ampia diversità e pluralità di opere. In questa sua attività, nel corso degli anni è stata sostenuta dalla Direzione Cinema, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, da SIAE, dalla Regione Lazio, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’impegno principale della Rete degli Spettatori è la promozione e la diffusione di opere di qualità su tutto il territorio nazionale, l’organizzazione di incontri tra autori e pubblico nelle sale e nelle scuole, il sostegno alla visibilità e alla circolazione dei film selezionati dalla giuria attraverso nuovi canali e piattaforme. I film su cui la Rete degli Spettatori svolge la sua mission sono selezionati da una giuria di critici cinematografici nominati di anno in anno dall’associazione 100Autori, e che lavora in completa autonomia.

Nel 2016 la Rete degli Spettatori ha raggiunto un obiettivo importante: di fronte ad una fruizione così diversificata e multiforme ha risposto con A TUTTO SCHERMO, programma nazionale di  promozione e sostegno del cinema: dalla distribuzione dei film della Selezione 2016 soprattutto nelle sale di prossimità, a Fuori Orario, proiezione dei grandi titoli del cinema italiano tra passato e presente – per citarne alcuni:  “La battaglia di Algeri” di Gillo Pontecorvo,  “Una giornata particolare” di Ettore Scola, “Uomini contro” di Francesco Rosi, “Non essere cattivo” di Claudio Caligari, , “Fiore” di Claudio Giovannesi – con oltre 2000 studenti  sparsi su tutto il territorio nazionale. Inoltre: Cinelibrary, archivio video di interviste e approfondimenti per il sito ed il canale youtube, e  Ciak… si impara progetto pilota, nato in partenariato con Save the Children, realizzato presso il Punto Luce di Torre Maura, che ha avvicinato dei ragazzi al cinema attraverso la realizzazione di un cortometraggio. I Punti Luce sono spazi ad alta densità educativa che sorgono in contesti di disagio di alcune città in Italia: e questa collaborazione con Save the Children risponde all’impegno nella formazione dei giovani spettatori che la Rete degli Spettatori avverte come sempre più necessario ed urgente. A TUTTO SCHERMO è stato realizzato grazie al contributo di MIBACT, SIAE e Regione Lazio, Assessorato Cultura, Politiche Giovanili.

La Rete degli Spettatori ha presentato il programma per questo 2017.

La Giuria della Selezione 2017 – nominata dall’associazione 100autori e composta da: Valerio Caprara giornalista e critico cinematografico de Il Mattino, Alberto Crespi giornalista e critico cinematografico de L’Unità, Emiliano Morreale giornalista e critico cinematografico de la Repubblica, Gabriele Niola giornalista e critico cinematografico di BadTaste e Mymovies, Daria Pomponio giornalista e critica cinematografica di Quinlan, – ha selezionato 6 film di finzione, di cui 5 sono opere prime, e 4 documentari tra quelli presentati nei maggiori festival italiani (Torino, Roma, Venezia) o usciti in sala da giugno a novembre 2016 con meno di 100 copie, che saranno sostenuti nella promozione e diffusione nel 2017 dalla Rete.

Documentari

A PUGNI CHIUSI di Pierpaolo De Sanctis;

ASSALTO AL CIELO di Francesco Munzi;

LIBERAMI di Federica Di Giacomo;

NAPLES ’44 di Francesco Patierno

Film di finzione

CRISTIAN E PALLETTA CONTRO TUTTI di Antonio Manzini;

I FIGLI DELLA NOTTE di Andrea De Sica;

IL PIÙ GRANDE SOGNO di Miche Vannucci;

LA RAGAZZA DEL MONDO di Marco Danieli;

LE ULTIME COSE di Irene Dionisio;

SOLE, CUORE, AMORE di Daniele Vicari

 

La manifestazione, che ha già ottenuto il contributo di SIAE, è un calendario di eventi che vedrà il coinvolgimento degli autori dei film della Selezione 2017, di testimonial e sostenitori della Rete degli Spettatori, di sale cinematografiche, e soprattutto degli spettatori,  che diventeranno i veri protagonisti attraverso un nuovo progetto: “Il premio allo spettatore”.

I film, inoltre, godranno di una promozione web organizzata dalla Rete degli Spettatori in collaborazione con Plural, agenzia di pubblicità specializzata in native advertising, social media marketing e intrattenimento.

Grazie ad un accordo con i distributori e gli agenti regionali, Rete degli Spettatori stabilirà un noleggio agevolato così da facilitare la programmazione dei film anche presso quelle sale di provincia, più lontane dalla circuitazione delle anteprime.

Sinteticamente la Rete degli Spettatori opera sul territorio nazionale, collaborando con le sale di queste 17 regioni italiane: Abruzzo (3), Basilicata (2), Campania (10), Emilia Romagna (27), Friuli Venezia Giulia (6), Lazio (14), Liguria (7), Lombardia (26), Marche (13), Molise (1), Puglia (4), Sardegna (2), Sicilia (7), Toscana (16), Trentino Alto Adige (1), Umbria (13), Veneto (12).

FUORI ORARIO – il cinema italiano tra passato e presente

Negli ultimi anni la Rete degli Spettatori ha collaborato e sviluppato progetti con il Ministero dei Beni e Attività Culturali, il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e molti altri soggetti pubblici e privati. Ha inoltre organizzato in tutta Italia centinaia di proiezioni di film di qualità con la partecipazione di autori e attori. L’iniziativa proposta per il 2017 è correlata al Cinema italiano tra passato e presente ed è rivolta alle scuole secondarie di 2° grado. La convinzione della necessità di questa iniziativa nasce dalla consapevolezza che, in un’epoca dominata dall’immagine, è fondamentale avvicinare criticamente gli studenti all’apprendimento di questo linguaggio e renderli consapevoli dell’enorme patrimonio culturale e storico italiano del ‘900 grazie alla visione di grandi capolavori del nostro cinema.

Nel 2016 gli studenti coinvolti nel progetto sono stati più di 2000.

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

8 febbraio      Bussoleno (TO) – Liceo “Norberto Rosa” per La bella gente di Ivano De Matteo

10 febbraio      Bussoleno (TO) – Liceo “Noberto Rosa” per Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi

10 febbraio      Milano – I.I.S. “Galilei –  Luxembourg”, Liceo Artistico Statale di Brera,  per La battaglia di Algeri  di Gillo Pontecorvo alla presenza della giornalista Luisa Morandini

15 febbraio     Settimo Torinese – Liceo “8 marzo” per Dustur di Marco Santarelli

18 febbraio     Latina (RM) – Liceo Artistico per Fiore di Claudio Giovannesi

22 febbraio     Roma – Liceo “De Sanctis” e Ist. “Rossellini” per La battaglia di Algeri di Gillo

Pontecorvo con ospite

23 febbraio     Bussoleno (TO) – Liceo “Noberto Rosa” per Dustur di Marco Santarelli

FUORI ORARIO è realizzato in collaborazione con Surf Film e Minerva Pictures, e finalizzato alla divulgazione della settima arte nelle scuole superiori.

CINELIBRARY

Per facilitare la diffusione delle opere selezionate e valorizzare l’immagine dei loro autori sia sul web che in sala, dallo scorso anno la Rete degli Spettatori ha intrapreso il progetto Cinelibrary. Si tratta di un archivio formato da video di approfondimento dedicati ai film inseriti nella selezione e da presentare prima del film o durante la navigazione sul sito con notizie, curiosità, aneddoti, informazioni sulle riprese e interviste agli autori. Grazie alla vasta connettività prodotta dal passaggio al digitale i materiali della Cinelibrary possono diventare un ottimo strumento di promozione del cinema italiano e dei suoi autori, utile a colmare quel gap di visibilità che ne condiziona spesso e volentieri l’attrazione verso il pubblico e la diffusione in sala.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy