La buona Hollywood

Professionisti della carità, avvocati dei diritti umani, persecutori dei cattivi e cavalieri dell'ambiente: quando le stelle non stanno a guardare...
24 Dicembre 2014
La buona Hollywood
Reese Witherspoon e JLo alVariety Power of Women 2014

Abbiamo usato spesso l’ironia con le star che fanno parlare di sé per i motivi più scemi. Forse anche la filantropia è un modo per farsi pubblicità, però è un modo migliore. Pure in un ambiente così effimero si può allestire un presepe con la faccia migliore dello star system. Iniziando dal Lato B – di Buono – di Jennifer Lopez e dal Sorriso Sincero della Witherspoon, entrambe Variety Power of Women 2014, riconoscimento che ogni anno il magazine assegna a chi si è impegnato di più per una giusta causa.
Ecco la nostra top five delle star più caritatevoli del 2014. Un modo come un altro per augurare a tutti i lettori di Cinematografo.it: “buon” Natale!!!

Il Congo di Ben Affleck
L’impegno di Ben Affleck in Congo è ammirevole, non fosse altro per la scarsa visibilità del paese africano sulle pagine dei giornali. Sostiene la popolazione povera attraverso l’organizzazione da lui fondata, la Eastern Congo Initiative. L’incubo del regime Sudanese: George Clooney
L’arresto a Washington, durante la protesta contro il regime del presidente sudanese Omar al-Bashir, non ha scoraggiato George Clooney. L’attore sex symbol finanzia il progetto di osservazione sui crimini di guerra e gli abusi verso i diritti umani in Sudan: Satellite Sentinel ProjectMia Farrow per il Darfur
L’ex compagna di Woody Allen è da tempo impegnata nella causa del Darfur. Nonostante le numerose denunce sulla situazione nella provincia del Sudan, il problema permane e nessuno sembra intenzionato a risolverlo. Anche per questo, forza e coraggio Mia! La coppia più b(u)ona del mondo
Brangelina non è solo una crasi stellare, ma una vera e propria multinazionale della carità: con otto milioni di dollari donati dalla loro fondazione ogni anno, Brad Pitt e Angelina Jolie sono in prima linea contro la povertà e a favore dell’ambiente e della preservazione delle risorse naturali. Ford al verde
Harrison Ford raccoglie fondi per Conservation International, gruppo leader nella ricerca ambientale. Sorvola poi regolarmente l’Hudson River a bordo di un elicottero, per controllare la situazione delle acque.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy