King Kong in Piazza Grande

A Locarno l'anima e corpo in motion capture dei mostri di Jackson: Andy Serkis, che ora esordisce alla regia
8 Agosto 2007
King Kong in Piazza Grande
Andy Serkis

Il suo nome è legato a due tra le creature più note della storia del cinema: Gollum (Il Signore degli Anelli) e King Kong. Parliamo di mr Andy Serkis, sbarcato a Locarno in veste di antagonista nel film Extraordinary Rendition, oggi in concorso. “Amo indistintamente i due personaggi che Peter Jackson mi ha letteralmente “costruito” addosso con la tecnica del motion capture e per l’impegno che richiedono ritengo che non ci sia differenza con l’interpretazione live”, ha spiegato l’attore britannico. Nel film di Jim Threapleton, Serkis interpreta l’agente della CIA incaricato del sequestro e delle torture del presunto terrorista protagonista della pellicola. “Tenevo moltissimo a essere nel film perché la mia storia personale risente profondamente dei fatti legati alla guerra americana contro terrorismo islamico. Mio padre, infatti, è iracheno (di origine armena, il nome per esteso è Serkissian, ndr) e ha dovuto lasciare l’Iraq fuggendo in Regno Unito agli inizi della prima guerra del Golfo. Ha sofferto in maniera indescrivibile”. Serkis è nato e cresciuto in Gran Bretagna, ma non ha lasciato alle spalle le origini e l’impegno verso la “catastrofe umanitaria di queste guerre”. Attore, passerà presto dietro alla macchina da presa: “Sto girando Dark Blue Rising e ho intenzione di scrivere un progetto sul fotografo Muybridge”. Ma Andy Serkis tornerebbe a vestire i panni di una creatura in motion capture? “Certo, ma solo se me lo chiedesse Peter Jackson”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy