Inizio riprese per Neverlake

Ciak il 29 gennaio in Toscana per il nuovo film prodotto da Onemore Pictures e Rai Cinema nell'ambito del progetto Web Movies. Regia di Riccardo Paoletti
24 Gennaio 2013
Inizio riprese per Neverlake
Riccardo Paoletti

(Cinematografo.it/Adnkronos) – Iniziano il 29 gennaio, in Toscana, tra Arezzo e Cortona, le riprese di Neverlake, il nuovo film prodotto dalla Onemore Pictures di Manuela Cacciamani e da Rai Cinema, nell’ambito del progetto ‘Web Movies’ presentato dall’ad di Rai Cinema, Paolo Del Brocco, all’ultimo Festival del Cinema di Roma. Seguendo lo stesso modello produttivo del precedente Fairytale, venduto dagli Stati Uniti alla Corea, Neverlake sarà diretto dal regista esordiente Riccardo Paoletti. Il film, interamente girato in lingua inglese, sarà proiettato al mercato di Cannes 2013. Le vendite internazionali saranno a cura di Rai Trade e le musiche verranno prodotte da Warner Music.
Gli ingredienti sono quelli più classici del genere ghost-story e horror mescolati con effetti visivi digitali realizzati da Direct2Brain, società leader nel settore dell’animazione, e supervisionati dal pluripremiato Nicola Sganga. Il film racconta le vicende di un’adolescente americana che, in visita al padre in Italia, viene completamente assorbita dalle leggende etrusche che caratterizzano quei luoghi. Tra colpi di scena e atmosfere surreali, Jenny finalmente scoprirà quale mistero si cela dietro le statuette in bronzo, protagoniste di strani rituali. Spunto per l’idea del soggetto, sviluppato dalla stessa produttrice e da Carlo Longo, quest’ultimo anche autore della sceneggiatura, è stato il sito archeologico del ‘Lago degli Idoli’ in provincia di Arezzo. Uno scrigno inesauribile di reperti che regala ancora oggi testimonianze di estremo valore conservate in molti Musei quali quello del Louvre, Baltimora e San Pietroburgo. Questo lago infatti era un luogo sacro per gli antichi Etruschi che credendo in particolari proprietà taumaturgiche delle sue acque, vi gettavano piccoli oggetti in bronzo raffiguranti persone ammalate o parti del corpo che necessitavano di essere curate.
“Eccoci pronti a un nuovo film di genere al cento per cento italiano – afferma la Cacciamani – con un cast in arrivo dall’America e dall’Inghilterra, con tanti bambini esordienti, arte Etrusca, effetti speciali e i paesaggi più belli della terra Toscana”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy