Il botteghino mi può giudicare

Primato agli incassi per la commedia di Bruno, seguito da Amici miei....come tutto ebbe inizio. Quarto Dylan Dog
21 Marzo 2011
Il botteghino mi può giudicare

Vai avanti tu che mi vien da ridere. Commedia italiana regina del box office, dove Nessuno mi può giudicare – esordio in regia di Massimiliano Bruno con Paola Cortellesi e Raoul Bova – conquista la vetta con 1.880.240 euro incassati nel weekend (il film era uscito mercoledì, guadagnando complessivamente 3.089.562 euro), seguito da Amici miei…come tutto ebbe inizio (1.144.030 euro negli ultimi tre giorni, 2.139.713 euro da mercoledì), prequel del capolavoro monicelliano firmato Neri Parenti. Nessuno mi può giudicare ha anche la migliore media per sala: 3.984 euro.
Scivola al terzo posto Rango (854.262 euro), animazione diretta da Gore Verbinski, tallonato al quarto da Dylan Dog – Il film (790.282 euro). Quinto Il rito, horror con Anthony Hopkins (608.308 euro), mentre al sesto e settimo posto due new entry: Gnomeo & Giulietta (501.574 euro) e Street Dance 3D (473.927 euro). Chiudono la top ten Il discorso del re (ottavo con 292.343 euro), Il cigno nero (nono con 235.766 euro) e I ragazzi stanno bene (decimo con 226.638 euro). Fuori dai primi dieci Sorelle mai di Marco Bellocchio (quattordicesimo, 74.996 euro), Beyond di Pernilla August (venticinquesimo, 17.474 euro) e Tournee di Mathieu Amalric (trentesimo, 10.187 euro). Erano usciti tutti mercoledì scorso.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy