I vincitori di ShorTS International Film Festival

Tutti i Premi della 20a edizione della rassegna del cortometraggio. Tra gli iridati: Selfie e My Tyson
I vincitori di ShorTS International Film Festival

Si è conclusa con la cerimonia di premiazione la 20a edizione di ShorTS International Film Festival. La manifestazione triestina ha annunciato i vincitori 2019, con impegno nella ricerca di nuovi panorami cinematografici.

Questo il commento della direttrice Chiara Valenti Omero e del co-direttore Maurizio di Rienzo: “Dopo 20 anni di visioni, scoperte, ricerche, ShorTS ha voluto confermare la sua vocazione eterogenea, attraverso emozionanti cortometraggi, film e documentari, immersioni nella Realtà Virtuale, proiezioni dedicate a bambini e adolescenti, incontri con autori, produttori e realizzatori di cinema a 360 gradi”.

E ancora: “La nostra intenzione resta quella di dare spazio a tutti i diversi modi di fare cinema oggi nel mondo”.

Nella Sezione Maremetraggio, il Premio EstEnergy-Gruppo Hera va al corto All inclusive di Corina Schwingruber Ilić. Menzione speciale a Inanimate di Lucia Bulgheroni. Il Premio AcegasApsAmga al Miglior cortometraggio italiano se lo aggiudica My Tyson di Claudio Casale.

Il Premio Premiere Film al Miglior cortometraggio non distribuito va a Raymonde or the Vertical escape di Sarah Van den Boom. Premio Oltre il Muro, al Miglior cortometraggio italiano votato dai detenuti della Casa Circondariale di Trieste, è Bautismo di Mauro Vecchi. Menzione speciale a Così in terra di Pier Lorenzo Pisano. Premio Trieste Caffè al Miglior cortometraggio votato dal pubblico: ex aequo Pepitas di Alessandro Sampaoli e Fino alla fine di Giovanni Dota.

shorts

Premio AMC al Miglior montaggio italiano ancora a My Tyson, che fa il bis. Menzione speciale a Freddo dentro di Valerio Burli. Premio Leonardo Da Vinci per la  Miglior fotografia italiana a L’ombra della sposa di Alessandra Pescetta.

Nella Sezione ShorTS Virtual Reality: Premio EstEnergy-Gruppo Hera al Miglior cortometraggio VR per Tower of Babel by the sea di Feng Wei-Jung; Menzione speciale a Borderline di Assaf Machnes; Premio RAI Cinema Channel al Miglior cortometraggio VR ex aequo a Metro veinte: cita ciega di María Belén Poncio e di nuovo Borderline di Assaf Machnes, che ottiene anche il Premio Il Piccolo al Miglior corto VR per il pubblico.

shorts

Per quanto riguarda la Sezione Nuove Impronte, trionfa Selfie di Agostino Ferrente. Conquista il Premio Crédit Agricole FriulAdria al Miglior lungometraggio, il Premio AGICI alla Miglior produzione e il Premio ANAC alla Miglior sceneggiatura.

Premio MYmovies al Miglior lungometraggio votato dal pubblico per Beautiful Things di Giorgio Ferrero e Federico Biasin. Premio SNCCI al Miglior lungometraggio votato dalla giuria del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani: The World is flat di Matteo Carrega Bertolini.

Sezione Shorter Kids’n’Teens, Premio al Miglior cortometraggio Kids a Becolored di Maurizio Forestieri, che vince anche il relativo Premio del pubblico. Miglior cortometraggio Teens è Me first di Aggelos Tzogou, Diamantis Pachis, Giorgos Foskolos, Nikos Skiathitis, Panagiotis Fouscarinis, Ioanna Foskolou, Ioanna Tsarpala. E il Premio votato dal pubblico Teens va a Golden Girl di Chiara Fleischhacker.

Infine, Premio Cinema del Presente conquistato da Alessio Cremonini e Premio Prospettiva da Francesco Di Napoli.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy