Graci, Natale nel sogno di Ozpetek

"Il cinepanettone? Un bel salto, un comico deve farlo", dice Valeria. Cha dalle nevi di Cortina pensa al "suo" Ferzan
15 Dicembre 2011
Graci, Natale nel sogno di Ozpetek

 “Il salto vero sarà quando riuscirò a farmi dirigere dal mio regista preferito, Ferzan Ozpetek, ma questo è un bel salto. E un attore comico deve farlo!”. Così Valeria Graci, tra i protagonisti di Vacanze di Natale a Cortina, da domani in sala con Filmauro, dove interpreta la moglie di Ricky Memphis, una coppia di modesti edicolanti bergamaschi che a Cortina troveranno vip e… fortuna. “Devo tutto al regista Neri Parenti –  dice la stella di Zelig – sia io che Katia (Follesa, NdR) siamo qui grazie a lui, che ci ha voluto fortemente. E, ripeto, è un salto piacevole in un film che da 30 anni è appuntamento fisso per milioni di italiani”.
Ed è il coronamento di un recente triplete partito con Baciato dalla fortuna, al fianco di Vincenzo Salemme, e proseguito con Ex 2: “In Vacanze finalmente sono protagonista, speriamo di continuare: voglio, fortissimamente voglio, fare l’attrice. Da quando avevo 5 anni”. E del suo personaggio che dice? “Siamo una coppia sfigata che viene catapultata tra vippume e hotel di lusso, e si scopre coppia fortunata. Ma siamo due folletti in un mondo di lustrini e pailettes che non ci appartiene”.
Archiviato il cinepanettone, Valeria non vede l’ora “di un film drammatico, ma c’è un tempo per tutto: come dice la mia mamma, devo imparare ad avere pazienza”. Per ora le Vacanze

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy