Gli Sguardi altrove di Margherita Buy

Dal 17 al 25 marzo a Milano, la 23ma edizione del festival: omaggio a Margherita, retrospettiva di Chantal Akerman
Gli Sguardi altrove di Margherita Buy

La 23ma edizione di Sguardi Altrove Film Festival renderà omaggio a Margherita Buy, icona del cinema italiano e tra le sue interpreti più dotate e premiate.

In programma dal 17 al 25 marzo 2016, Sguardi Altrove Film Festival è la più importante rassegna italiana, per l’ampiezza e il numero delle proposte, dedicata al cinema e ai linguaggi artistici al femminile. Da sempre rivolta a mantenere viva la riflessione sul cinema realizzato dalle donne e sulle questioni legate al mondo femminile, in particolare promuovendo il dialogo interculturale e il confronto critico con cinematografie “altre”, il tema dell’edizione 2016 sarà ‘Il tempo, le donne. Tra memoria e progetto’.

Il 23 e il 24 marzo, il festival ospiterà Margherita Buy, una delle maggiori attrici italiane, note anche all’estero, interprete significativa di ruoli differenti e poliedrici, con una selezione di titoli a cura di Massimo Causo che ripercorrono le tappe più importanti della sua carriera artistica. Dal recente Mia Madre di Nanni Moretti (2015), film in concorso all’ultimo Festival di Cannes che l’ha portata alla vittoria del settimo David di Donatello come Miglior Attrice Protagonista, a Lo Spazio Bianco di Francesca Comencini (2009) in cui interpreta una madre che attende di conoscere il destino della figlia nata prematura, fino a Giorni e Nuvole di Silvio Soldini (2007) dove, al fianco di Antonio Albanese, incarna il ruolo di una moglie che deve affrontare le conseguenze della crisi economica in seguito alla perdita del lavoro del marito. L’omaggio prosegue poi con la sua straordinaria interpretazione all’interno di un triangolo amoroso in Controvento di Peter del Monte (2000), per concludersi con uno dei primi film che l’ha consacrata al successo del pubblico al fianco di Carlo Verdone, Maledetto il giorno che t’ho incontrato (1992), commedia agrodolce sul rapporto tra i due sessi.

A Chantal Akerman, geniale regista belga scomparsa lo scorso ottobre, figura imprescindibile del cinema d’autore mondiale, sarà invece dedicata un’importante retrospettiva a cura di Floriana Chailly e realizzata in collaborazione con il Festival International de Film de Femmes di Créteil. Tra i vari titoli con cui Sguardi Altrove ricorderà questa incredibile filmmaker che ha trattato temi come alterità e confinamento a partire dalla propria biografia, ricordiamo il suo film più noto Jeanne Dielman, 23, quai du Commerce, 1080 Bruxelles (1976) che fu definito “il primo capolavoro femminile nella storia del cinema”. E’ parte integrante della retrospettiva anche il documentario d’esordio di Marianne Lambert, che lavorò con la Akerman, dal titolo I Don’t Belong Anywhere – Le cinéma de Chantal Akerman (2015). Ripercorrendo le tracce del suo percorso artistico e le sue peregrinazioni in giro per il mondo, Marianne Lambert offre un ritratto empatico della cineasta belga attraverso le testimonianze di chi lavorò al suo fianco e di coloro che ne sono rimasti inevitabilmente influenzati tra cui il regista Gus Van Sant.

Tra i numerosi appuntamenti della 23esima edizione è in programma anche un evento speciale il 20 marzo, anniversario della morte di Ilaria Alpi e Miram Hrovatin, in cui verrà presentata la prima assoluta de La Vacanza, un film di Daniela Vismara che racconta la storia di una giornalista Rai alle prese con la realizzazione di un’inchiesta televisiva sul tragico caso Alpi/Hrovatin. Sguardi Altrove vuole ricordare anche un’altra figura femminile protagonista della scena artistica milanese, Giuseppina Pasqualino di Marineo in artePippa Bacca, morta tragicamente in Turchia nel 2008 durante la  sua performance itinerante Spose in Viaggio. La regista turca Bingol Elmas le ha reso omaggio nel documentarioMy Letters to Pippa (Pippa’ya Mektubum), che verrà proiettato al Festival, in cui simbolicamente porta a termine il viaggio dell’artista riflettendo sulle condizioni della donna e sulla sua libertà nella Turchia di oggi.

Per il secondo anno consecutivo, Sguardi Altrove sarà luogo di riflessione e scambio con la tavola rotonda dal titolo Tra fiction e documentario: il cinema delle donne in Italia e in Europa in programma il 18 marzo alle ore 16.00 presso l’Ufficio d’Informazione del Parlamento Europeo a Milano. In questa occasione verranno presentati i dati della ricerca annuale dell’ associazione EWA – European Women’s Audiovisual Network, sulla parità di genere all’interno dell’industria audiovisiva. La ricerca è stata realizzata anche con la collaborazione del MIBAC e di Eurimages. Tra coloro che prenderanno parte all’incontro, Alessia Sonaglioni, direttrice di EWA e responsabile del settore Fictions di Eurimages,Elisabetta Brunella, Segretario Generale di Media Salles e Patrizia Rappazzo, direttrice artistica di Sguardi Altrove Film Festival.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy