Giudizio Universale, è boom

Lo spettacolo Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel ha raggiunto i 102.000 biglietti venduti. Marco Balich: "La dimostrazione che uno show stabile in Italia può funzionare"
Giudizio Universale, è boom

Giudizio Universale: Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel, il primo spettacolo che ha per protagonista assoluta un’opera d’arte, ha raggiunto i 102.000 biglietti venduti.

Ideato da Marco Balich ha debuttato a Roma il 15 marzo, suscitando ampio interesse nazionale e internazionale: realizzato con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani per la prima volta mette in scena la genesi degli affreschi della Cappella Sistina.

Un’esperienza estetica ed emotiva completamente nuova che ha decisamente attratto il pubblico: il 23 maggio lo spettacolo festeggia la sua replica numero 100 a soli 2 mesi dal debutto, con 102.000 biglietti venduti.

Un dato che conferma la caratura internazionale dello show, divenuto in poco tempo un riferimento per migliaia di turisti che visitano Roma, sia italiani (il 38%) sia stranieri, con spettatori provenienti da Francia, Spagna, Inghilterra, Germania, Svizzera, Usa, Sud America e dall’Asia.

Artainment Worldwide Shows, la società che produce lo spettacolo, ha stretto accordi pluriennali con tour operator nazionali e internazionali. Questo interesse ha portato a moltiplicare le repliche in lingua inglese, che passano da una a tre la settimana. Completa l’offerta per il pubblico internazionale la possibilità di assistere allo show attraverso un sistema audio multilingue in cinese, francese, giapponese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco.

Anche il progetto Artainment@School, dedicato agli studenti e realizzato in collaborazione con Fondazione Bracco, che completa la visione dello spettacolo con un approfondimento didattico, ha registrato un grande interesse delle scuole: più di 21.700 studenti hanno potuto partecipare.

“Siamo particolarmente felici di questo enorme riscontro. Abbiamo scommesso sul valore del nostro patrimonio artistico, sulla capacità che ha ancora di comunicare e attrarre un pubblico giovane e internazionale, e abbiamo vinto. Un consenso che dimostra la possibilità di avere uno spettacolo stabile italiano, come in tutte le capitali Europee”, dichiara Marco Balich, regista e direttore artistico dello show.

Dato il grande successo, lo spettacolo è confermato in scena almeno fino all’estate del 2019, con i biglietti acquistabili con diverse modalità dal sito ufficiale www.giudiziouniversale.com o presso il botteghino dell’Auditorium Conciliazione a Roma.

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy