#Giffoni50 si fa in 4

Un Festival costante da agosto a dicembre. La nuova formula: arene, giovani, protocolli di sicurezza, film e star internazionali in videocollegamento
28 Maggio 2020
In evidenza
#Giffoni50 si fa in 4

“#Giffoni50 sarà nuovo, bello e affascinante. Dobbiamo iniziare a pensare che i festival non possono essere circoscritti a un unico periodo. Serve il rispetto delle regole, l’applicazione rigorosa dei protocolli. I ragazzi che verranno a Giffoni per esempio faranno il tampone, e sarà introdotta una app sui telefoni per mantenere le distanze. Prometto due cose: tutti i giovani italiani e stranieri già accettati a febbraio (circa 6500) avranno la tanto desiderata T-shirt; questi 6500 sono già nella giuria del 2021 e non dovranno fare nessun’altra registrazione. Non li ho mai abbandonati, 60 giorni con ognuno di loro, in ogni angolo del mondo. Non ho mai pensato, per un solo secondo, che Giffoni non si facesse. Mi sono sempre chiesto, invece, come fare per non distruggere la sua unicità. Ricominciare, come se mi trovassi all’improvviso in una macchina del tempo, per farmi trasportare nel Giffoni degli anni ’70, pur con tutte le modernità di oggi. Ma non ho avuto paura, né disagio, perché lo shock generale che tutti abbiamo avuto, mi ha spinto a ricercare il senso dello stare insieme”, spiega Claudio Gubitosi, direttore e fondatore del Giffoni Film Festival.

“Questa edizione si farà, e la prossima la chiameremo 50plus. Giffoni non l’ho mai visto come un evento, un festival, un paese, ma sempre e ancora di più oggi come una persona fisica, vera, che come tale vive di tappe, storie, stati d’animo, amicizie, relazioni, successi, emozioni, paure. Allora mi sono fatto in quattro per il mio compagno di viaggio e lui fa lo stesso per il suo pubblico”.

Un Festival continuo, da fine agosto a dicembre, suddiviso appunto in quattro parti: “La prima sarà dal 18 al 22 agosto, e sarà dedicata alla sezione +16 e a quella +18. I film in concorso in Generator +16 approfondiranno le diverse tematiche legate al mondo dell’adolescenza, mentre Generator +18 affronterà con uno sguardo senza filtri il rapporto tra generazioni diverse. 1300 giovani facenti parte di hub italiani e internazionali prenderanno virtualmente parte alla prima tranche. La seconda fase sarà dal 25 al 29 agosto, poco prima di Venezia, a cui auguro ogni bene. Qui si parla dei +13, mentre invece la terza (settembre-ottobre-novembre) è riservata alle Università italiane, agli hub europei, alle nuove masterclass, al tour in Italia per il cinquantennale, alla produzione del film sui 50anni di Giffoni, ai progetti di innovazione. Non mancheranno anche le Web Masterclass attraverso il confronto con artisti, uomini e donne di cultura, di legge, di medicina, delle Istituzioni, profili professionali diversi, ma anche associazioni, organizzazioni nazionali ed estere per mantenere quanto più aperto possibile l’orizzonte”, prosegue Gubitosi.

 

Giffoni quest’anno sarà anche a Natale: “Dal 26 al 30 dicembre sarà infine l’occasione per riunirsi ai più piccoli e alle loro famiglie: è la volta degli Elements + 6 e + 10”. Ma non finisce qui: “Per sostenere il cinema, Giffoni Opportunity, tra ottobre e dicembre, metterà a disposizione dei Giffoners, a proprie spese, 1000 biglietti per entrare gratuitamente nelle sale della Campania e 1500 in Italia. Stiamo anche lavorando a un omaggio a Fellini e Sordi, e stiamo progettando un’arena all’aperto da 5mila posti, oltre a una nuova sala da cinquecento legata al Museo del Cinema di Giffoni”.

Le giurie: “Sono tutte confermate”. E per quanto riguarda le anteprime: “Una grande arena conterrà 400 persone a sera”. Non mancheranno gli ospiti: “Raoul Bova, Sergio Castellitto, Lorenzo Zurzolo, Benedetta Porcaroli, Valentina Bellè, Erri De Luca… Infine almeno cinque star famose in tutto il mondo saranno in videocollegamento con noi”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy