Germania anno zero

Ripensare il Nuovo Cinema Tedesco: è l'obiettivo del Convegno Internazionale promosso dalla Fondazione Ente dello Spettacolo. Oggi e domani presso l'Istituto Italiano di Studi Germanici di Roma
6 Ottobre 2011
Germania anno zero
Edgar Reitz

Il Nuovo Cinema Tedesco protagonista a Roma. Inizia oggi (ore 15) e si concluderà domani il Convegno Internazionale sul Neuer Deutscher Film (o Junger Deutscher Film) organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo presso l’Istituto Italiano di Studi Germanici (Roma, Villa Sciarra-Wurts sul Gianicolo). Il Convegno, dal titolo “Nuovo Cinema Tedesco – Storia, figure, eredità”, rappresenta la terza tappa di un ciclo di incontri sulle stagioni esemplari del cinema della modernità: un percorso inaugurato nel 2007 con la tavola rotonda dedicata al neorealismo italiano (“Neorealismo e presente dell’immagine. Il reale come progetto del film”) e proseguito nel 2009 con il convegno sulla Nouvelle Vague francese (“50 fois Nouvelle Vague”), nell’anniversario del cinquantesimo anno del movimento.
Questo terzo appuntamento intende ripensare l’ultimo grande snodo del cinema moderno, il Nuovo Cinema Tedesco. L’obiettivo è reinterrogare criticamente, dal presente e per il presente, l’identità complessa e articolata del fenomeno – risalendo al momento seminale del manifesto di Oberhausen del 1962 e alla cosiddetta prima ondata, attraversando il pieno compimento degli anni 70 (la seconda grande ondata degli Herzog, Wenders e Fassbinder), fino al declino -, di rileggerne le forme e le figure esemplari, il portato etico ed estetico, l’eredità storico-culturale, attraverso il contributo di alcuni tra i più importanti studiosi di cinema italiani e internazionali.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy