Frammartino alla Quinzaine

Il regista italiano con Le quattro volte nella sezione parallela di Cannes. Dal 13 al 23 maggio
20 Aprile 2010
Frammartino alla Quinzaine

Le quattro volte di Michelangelo Frammartino è l’unico film italiano presente alla 42esima edizione della Quinzaine des réalisateurs, sezione parallela del Festival di Cannes, in programma dal 13 al 23 maggio. Tre ore di Annarita Zambrano è invece selezionato tra i cortometraggi, dove figura anche Petit tailleur di Louis Garrel.
Prodotto da Invisibile Film, Ventura Film, Vivo Film e Cinecittà Luce, in coproduzione con Germania e Svizzera, il film di Frammartino concorrerà con Alegria (Joy) di Marina Méliande e Felipe Braganca, All Good Children di Alicia Duffy, Everything Will Be Fine di Christoffer Boe, Año bisiesto di Michael Rowe, Benda Bilili! di Renaud Barret e Florent de la Tullaye (documentario), La Casa muda (The Silent House) di Gustavo Hernandez, Cleveland Vs. Wall Street di Jean-Stéphane Bron (documentario), Des Filles en noir di Jean-Paul Civeyrac, Ha’Meshotet (The Wanderer/Le Vagabond) di Avishai Sivan, Illégal di Olivier Masset-Depasse, The Light Thief di Aktan Arym Kubat, Little Baby Jesus of Flandr di Gust Vandenberghe, La Mirada invisible (The Invivible Eye) di Diego Lerman, Picco di Philip Koch, Pieds nus sur les limaces (Lily Sometimes) di Fabienne Berthaud, Shit Year di Cam Archer, Somos lo que hay (We Are What We Are) di Jorge Michel Grau, Tiger Factory di Woo Ming jin, Todos vós sodes capitáns (Vous êtes tous des capitaines) di Oliver Laxe, Two Gates Of Sleep di Alistair Banks Griffin, Un Poison violent di Katell Quillevéré.
Selezionati negli Special Screenings, inoltre, i due documentari Stones in Exile di Stephen Kijak e Boxing Gym di Frederik Wiseman.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy