Efa 2020, l’Italia parte bene

Comunicati i primi riconoscimenti. Miglior fotografia a Matteo Cocco per Volevo nascondermi, che trionfa anche per i costumi. Il montaggio va a Maria Fantastica Valmori per Il Varco
9 Dicembre 2020
In evidenza
Efa 2020, l’Italia parte bene

Quest’anno per la prima volta gli European Film Awards (EFA) saranno consegnati durante una serie di eventi virtuali live in streaming ogni sera alle 20.00. Nel corso dell’appuntamento di questa sera  de “Gli EFA alle Otto”, moderato dal Presidente degli EFA Wim Wenders e dal Direttore degli EFA Marion Döring, sono stati annunciati i vincitori degli Excellence Awards 2020. Una giuria speciale di otto membri si è riunita online e ha deliberato i  vincitori delle categorie Fotografia, Montaggio, Scenografia, Costumi, Trucco e Parrucco, Colonna Sonora Originale, Suono ed Effetti Visivi.  La giuria ha valutato le opere della selezione EFA Lungometraggi di Finzione, e considerato le raccomandazioni del comitato di selezione dei Documentari.

I membri della giura sono:

Marta Billingsley, sound editor, Italia

John Gürtler, compositore, Germania

Rein Kotov, regista, Estonia

Catherine Marchand, costumista, Belgio

Jonathan Morris, montatore, Regno Unito

Anne Cathrine Sauerberg, truccatore, Danimarca

Andraž Sedmak, effetti visivi, Slovenia

Sylvia Steinbrecht, scenografo, Andorra

 

La European Film Academy a la EFA Productions si congratulano con I vincitori:

FOTOGRAFIA 2020:

Matteo Cocco per VOLEVO NASCONDERMI

Utilizzando la luce, il colore e la composizione dell’immagine, Matteo Cocco ricostruisce il mondo unico del celebre pittore e scultore italiano naïf Antonio Ligabue. La bellezza e l’originalità delle tenere immagini del film ci conducono nel mondo istintivo e emotivamente acerbo di Ligabue. In questa atmosfera, Matteo combina incredibili paesaggi impressionistici a inquadrature tattili e sensuali in cui ritrae il protagonista che si appoggia alla morbida pelliccia di un cavallo, segue uno scarafaggio che corre sul pavimento di terra battuta o balla con un tacchino davanti a un pubblico di ragazzini di campagna.

 

MONTAGGIO 2020:

Maria Fantastica Valmori per IL VARCO

Questo documentario deve moltissimo al montaggio. Costruito quasi interamente a partire da una sfocata pellicola d’archivio in bianco e nero, ogni inquadratura è stata scelta con grande cura. Maria Fantastica Valmori ha sapientemente montato le immagini di un treno diretto al fronte nel suo viaggio per l’Europa, dove i ritratti dei compagni d’armi e le scene di un passato felice si fondono con la morte e la distruzione di un’Europa dilaniata dalla guerra. Le immagini d’archivio usate, scelte senza dubbio tra molte ore di materiale sia amatoriale che professionistico, sono assolutamente fondamentali per raccontare la storia del film.

SCENOGRAFIA 2020:

Cristina Casali per LA VITA STRAORDINARIA DI DAVID COPPERFIELD

Il mondo di David Copperfield qui raccontato non è il tipico soggetto da film in costume. L’approccio moderno pieno di trame, colori e dettagli infiniti dialoga con il reparto costumi e trucco, creando un’esperienza visiva solida e coerente, del tutto credibile e realistica seppur con una spruzzata di fantasia.

COSTUMI 2020:

Ursula Patzak per VOLEVO NASCONDERMI

Ci sono molti dettagli nei costumi di Volevo Nascondermi. Ursula Patzak ha realizzato costumi realistici e creativi che sostengono e accompagnano la trama del film, senza distogliere l’attenzione. Questa è l’arte del costume design. Efficienti ma discreti, i suoi costumi lasciano tutto lo spazio necessario per lo svolgimento della storia.

 

TRUCCO E PARRUCCO 2020:

Yolanda Piña, Félix Terrero & Nacho Diaz per LA TRINCEA INFINITA

Le migliori acconciature e il miglior trucco sono capaci di raccontare una storia senza che lo spettatore se ne accorga. Per farlo sono necessarie capacità, pazienza e idee precise, doti visibili nel lavoro di Yolanda Piña, Felix Terrero and Nacho Diaz. Nel film seguiamo Higino e Rosa per più di tre decenni e l’invecchiamento dei protagonisti è fluido, impressionante e del tutto credibile. Nemmeno una volta questi dettagli interrompono l’esperienza di visione, ma anzi si ha l’impressione del trascorrere del tempo in uno spazio limitato.

COLONNA SONORA ORIGINALE 2020:
Dascha Dauenhauer per BERLIN ALEXANDERPLATZ

Nella colonna sonora di BERLIN ALEXANDERPLATZ si ritrova l’intero spettro della musica da film – dai grandi arrangiamenti orchestrali agli archi da camera, dai suoni elettronici alla musica pop. L’impressionante lavoro di Dascha Dauenhauer si fonde perfettamente con il sound design e sostiene la narrazione della storia.

SUONO 2020:

Yolande Decarsin for LITTLE GIRL

Il sound design di Yolande Decarsin nel documentario LITTLE GIRL riesce in qualcosa di quasi impossibile: trasportare lo spettatore, con dolcezza e delicatezza, nella vita della piccola Sasha e della sua famiglia. Non ci si sente più come se si stesse guardando qualcosa dall’esterno, ma è come essere lì, al loro fianco mentre si preparano per la scuola, seduti in giardino o insieme a pranzo.

EFFETTI VISIVI 2020:

Iñaki Madariaga for IL BUCO

Gli ottimi effetti visivi de IL BUCO ricreano un ambiente oscuro e coinvolgente. Sono fondamentali allo sviluppo del racconto quanto lo è la piattaforma del titolo originale, che sale e scende all’infinito. Grazie al lavoro di Iñaki Madariaga la piattaforma diventa un’entità a se stante. L’effetto è semplice eppure sorprendente nella sua minimalista espressione, che crea un’esperienza emotivamente e visivamente indimenticabile.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy