Dancing with Maria al Civitas Vitae

Il film di Ivan Gergolet il 22 febbraio in anteprima nazionale a Padova: tavola rotonda con il regista, Antonia Arslan, Gianni Locatelli
Dancing with Maria al Civitas Vitae
Dancing with Maria
Domenica 22 febbraio alle ore 15.00 presso l’Auditorium Pontello del Civitas Vitae sarà proiettato il film DANCING WITH MARIA di Ivan Gergolet, vincitore del Premio “Civitas Vitae” alla 71. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Questa la motivazione espressa dalla Giuria presieduta dalla scrittrice Antonia Arslan:
“Non solo l’emozionante biopic di una danzatrice, ma un film che danza con la vita: Dancing with Maria ci fa incontrare Maria Fux, 90enne pioniera della danza terapia, e ce ne fa innamorare. Nella sua sala prove di Buenos Aires, Maria accoglie tutti, sani e malati, uomini e donne, e anche noi spettatori: la danza non ha età, la cura nemmeno, la felicità è possibile, in punta di piedi. Anche la storia di Maria è una concreta dimostrazione che la longevità può essere una risorsa”.
Al film seguirà una tavola rotonda condotta da Gianni Locatelli con la partecipazione della protagonista del film Maria Fux, del regista Ivan Gergolet, del Presidente della Giuria Antonia Arslan, del giornalista del Corriere della Sera GianGiacomo Schiavi e del medico esperto di invecchiamento Carlo Vergani.
La proiezione di Dancing with Maria al Civitas Vitae è l’anteprima nazionale del film, da fine febbraio distribuito in Italia in un selezionato circuito di sale. Per questo motivo, sempre domenica 22 febbraio alle 20.15 è stata organizzata un’altra proiezione speciale al Cinema Astra di Padova (via Tiziano Aspetti 22) con la partecipazione del regista Ivan Gergolet.
Al termine dell’evento pomeridiano, inserito nella serie dei Pomeriggi Culturali promossi dalla Fondazione OIC onlus, ci sarà la breve cerimonia di intitolazione del foyer dell’Auditorium Pontelllo alla cantante lirica Lucia Valentini Terrani, un’artista che ha raggiunto le vette del canto lirico mondiale con interpretazioni sublimi nello spirito di non voler possedere per sé questi talenti ma di usarli per diffondere felicità e cultura, senza l’alterigia del benefattore.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy