Ciné 2017: il binario 01

Si riparte da Luc Besson (Valerian) e si finisce a Clooney (Suburbicon). In mezzo tanto cinema italiano
7 Luglio 2017
In evidenza
Ciné 2017: il binario 01
Valerian

Ricco cartellone per 01 Distribution – Rai Cinema. 20 infatti i titoli che saranno sui nostri schermi a partire da luglio.
“Siamo assolutamente soddisfatti del traguardo raggiunto nel primo semestre”, dichiara il direttore di 01 Luigi Lonigro, proseguendo: “abbiamo registrato 40 milioni al boxoffice e siamo stati definiti primo distributore italiano 2017. Se rivogliamo il pubblico nelle sale non possiamo più proporre film che possono essere catalogati in un unico genere, e il listino 01 dimostra quanto la nostra selezione sia di ampio respiro”, conclude.

Si parte in quarta con il nuovo action fantascientifico Valerian e la città dei mille pianeti di Luc Besson (anteprima mondiale al Cine’) per poi cedere il passo a un supereroe tutto italiano firmato Salvatores: Il ragazzo invisibile – seconda generazione.
La fantascienza si trasforma in parodia con il film di Francesco Ebbasta Addio fottuti musi verdi.

In ambito commedia troviamo ancora Brutti e cattivi di Cosimo Gomez, coproduzione Italia – Francia con Claudio Santamaria, Marco D’amore e Sara Serraiocco. Il divertimento è assicurato ancora dal terzo capitolo della saga di Sibilia Smetto quando voglio – Ad Honorem, con Metti la nonna in freezer di Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi con Fabio De Luigi e Miriam Leone e da Chi m’ha visto, divertente film che unisce sul set Favino e Beppe Fiorello.

Si torna ai toni drammatici con Capri – Batterie“di Mario Martone, film ambientato nei primi del Novecento.
Una questione privata è invece il film che vede protagonista Luca Marinelli nel ruolo di un ragazzo costretto a partire in guerra e a sporcarsi di sangue nel nuovo film dei Taviani.
Ancora assieme per Ride Kimerafilm e Rai Cinema, con Valerio Mastandrea alla regia.
Io sono tempesta di Lucchetti, con Giallini e Germano, è la storia di un capitalista che, per motivi legali, viene obbligato a riabilitarsi presso un centro per poveri. Qualcosa cambierà al suo arrivo…

Matteo Garrone porta invece in scena Dogman, ispirato al caso di cronaca nera meglio noto come “il delitto del Canaro”.
Ammore e malavita è il titolo firmato Manetti bros., che recupera stilemi tipici  del loro cinema, mentre Virzì porta in scena con Ella e John una commedia romantica interpretata da Donald Sutherland e Helen Mirren.

Direttamente da Cannes il nuovo lavoro di Polanski con Emmanuelle Seigner ed Eva Green Da una storia vera.

Seguono il film che vede Clooney alla regia, Suburbicon, con Matt Damon e Julianne Moore e La stanza delle meraviglie, sempre con la Moore e diretto da Todd Haynes. Completano il listino tre titoli internazionali: il drammatico Wonder con Julia Roberts e Owen Wilson, The Papers di Spielberg, ispirato al caso Pentagono Papers, e l’action crime di Stefano Sollima, prestato a Hollywood, Soldado. Il sequel (non sequel) di Sicario di Villeneuve promette un film mozzafiato che riporta in scena gli action men Josh Brolin e Benicio Del Toro.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy