Catastrofe al box office

2012 devastante al botteghino: più di 5 milioni di euro in Italia e incassi stratosferici nel resto del mondo per il "disastro" di Emmerich
16 Novembre 2009
Catastrofe al box office
2012

2012 fa saltare il box office. Il disaster-movie di Roland Emmerich è riuscito in un solo weekend a ripagarsi dei costi di produzione (circa 200 milioni di dollari), incassando 65 milioni di dollari neglio States e altri 160 nel resto del mondo. In Italia si è assicurato la prima piazza del botteghino con 5 milioni e passa di euro e una media per sala altissima: 9.593 euro! Distanziatissimi Nemico pubblico di Michael Mann (secondo con 1.105.871 euro) e Gli abbracci spezzati di Almodóvar (terzo con 1.067.279 euro). Up in ribasso – dal secondo al quarto posto con 839.244 euro – ma un totale che si avvicina inesorabilmente ai 15 milioni di euro. Giù anche L’uomo che fissa le capre, la commedia demenziale e antimilitarista con George Clooney, che finisce in quinta posizione (dalla terza della settimana scorsa) con 798.180 euro. Regge Parnassus di Terry Gilliam, sesto con 574.677 euro e sorprendentemente vicino ai sette milioni d’incassi totali in Italia. Novità al settimo posto, dove si attesta il legal thriller con Michael Douglas, Un alibi perfetto (390.332 euro). Chiudono la top ten Oggi sposi (248.656 euro), Amore 14 (246.871 euro) e Michael Jackson’s This Is It 185.812 euro). L’unica novità italiana del weekend, Good Morning Aman, debutta al diciannovesimo posto incassando 28.213 euro.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy