Cacao? Meravigliao…

"Il cabaret sul grande schermo", dice il comico Lillo. Con Paolo Ruffini e Dario Cassini, nell'esordio "demenziale" di Luca Rea
18 Dicembre 2009
Cacao? Meravigliao…

Concluse oggi a Roma le riprese di Cacao, opera prima di Luca Rea, già autore televisivo per RaiDue.
Il regista lo definisce “un film comico, demenziale, surreale e fumettistico”, che  si ispira a Topolino e ai fumetti degli anni ’70 come Alan Ford, e ha come riferimento cult Usa quali Blues Brothers e Tutti pazzi per Mary. “Una comicità di situazione, universale,  slegata dalla realtà politica e sociale, che in Italia non si vede molto”, dice il comico Lillo, tra gli interpreti di Cacao: “E’un trend che dalla tv si ripropone al cinema: il cabaret sul grande schermo”.
Nel cast, oltre a Lillo di Lillo e Greg, provengono dal mondo televisivo anche Paolo Ruffini, Dario Cassini, Chiara Francini, Eleonora Di Miele, Giorgia Wurth e Nicola Nocella: “Il clima sul set – dice Rea – è stato giocoso e scherzoso, simile a quello di una classe in gita scolastica”.
Cacao racconta la storia di due amici: Stefano, un trentenne che lavora in un’agenzia funebre per animali domestici, e Gippo, che vive sperimentando su se stesso prodotti farmaceutici non ancora in commercio. Stefano si convince che tutte le sue “sfighe” siano collegate all’uomo che gli ha rubato la fidanzata…
Girato quasi interamente nella Capitale, con alcune scene a Pomezia, budget di un milione di euro, per il 60% coperto dal finanziamento quale opera prima ricevuto dal ministero dei Beni culturali, Cacao sarà sicuramente pronto a settembre 2010, in cerca di distribuzione.
 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy