Ca’ Foscari si svela

Ecco la line-up della sesta edizione dello Short Film Festival di Venezia. Dal 16 al 19 marzo, ospite Bill Plymton, omaggio a David Bowie e molto altro
Ca’ Foscari si svela
Reality, omaggio a David Bowie

La sesta edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival andrà in scena dal 16 al 19 marzo 2016 all’Auditorium Santa Margherita di Venezia. Il Festival, pensato dai giovani per i giovani, è diretto da Roberta Novielli e vede coinvolti oltre duecento studenti volontari impegnati in tutte le fasi della sua realizzazione. Il manifesto di quest’anno è firmato dal grande fumettista italiano Igort.
I 30 cortometraggi del Concorso internazionale provengono da 27 paesi e da 28 scuole di cinema differenti. Emergono tematiche forti come una riflessione sui diritti civili nel tedesco Nabilah, nell’iraniano 500 Ounces of Gold e nel kosovaro Where is Don?, la necessità di proteggere i propri cari nell’italiano Mio fratello, nell’indiano Ballad of Laila Leela e nel giapponese Hashi, racconti di formazione o di disagio adolescenziale come The Ballad of Ella Plummhoff e Keeping Balance, e ancora storie di violenza e abusi quotidiani come l’israeliano Haunted o l’indiano Moksha. A questi si aggiungono inoltre 4 documentari e 3 animazioni. Ad assegnare i premi sarà una giuria internazionale composta dal regista giapponese Takashi Shimizu, da uno dei massimi esperti di cinema d’animazione al mondo Giannalberto Bendazzi e dal regista indiano Girish Kasaravalli, protagonisti anche di un programma speciale a loro dedicato. Ad accompagnare il Concorso ci saranno programmi speciali, workshop e masterclass.
Ospite d’eccezione è l’animatore americano Bill Plymton, protagonista di una masterclass di due ore. Tra i programmi speciali spiccano l’omaggio a Robert Altman a dieci anni dalla scomparsa, con tre cortometraggi proposti. Un occhio alle nuove frontiere della medialità con due webserie che stanno riscuotendo un grande successo internazionale: la britannica SOS – Save Our Skin, commedia horror-apocalittica che rielabora i generi, e la svizzera Arthur, su un serial killer che cerca la normalità, la quale sarà proiettata integralmente.
Viene dall’Italia invece la John Snellinberg Film di cui saranno proposti alcuni videoclip e due cortometraggi. Per il focus sulle cinematografie estere, quest’anno lo Short si sofferma su quella slovena con tre lavori dalla  AGRFT di Lubiana e su quella garo, minoranza linguistica dell’India, della quale saranno proposti un documentario e un corto.
Omaggio a David Bowie con il documentario artistico Reality, focus sulla video-arte italiana con Lo sguardo sospeso, le prime sperimentazioni sul sonore della storia del cinema in Muto? No, grazie!, il workshop Anymation sulle regie “doppie” nel mondo del cinema d’animazione a cura di Davide Giurlando, quattro cortometraggi da Promofest, piattaforma spagnola che promuove giovani registi di tutto il mondo, il lavoro realizzato dagli studenti del Corso di cinema digitale di Ca’ Foscari, una selezione di cinque cortometraggi dal Videoconcorso Pasinetti e infine la raccolta di video divertenti dalla rete di Zapping the Web. Ad affiancare il Concorso internazionale ci sarà il consueto Concorso dedicato agli studenti delle scuole del Veneto e due concorsi collaterali: Short&Sostenibilità e Premio “Olga Brunner Levi”. Arricchiscono questa vasta proposta il Video-oke!, sorta di karaoke con i film e la mostra del pittore Lanfranco Lanza che sarà esposta all’Auditorium. Protagonisti degli spettacoli della serata finale: l’artista e danzatrice italiana Roberta Pennisi e l’artista marziale cinese Xu Baolong.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy