Almeno Giulia nell’universo

"Altro che Tre metri sopra il cielo, lotto per la vita", dice la Gorietti. Dal 12 agosto in sala con l'opera prima di Andrea Biglione
22 Luglio 2011
Almeno Giulia nell’universo

“La prima parte può ricordare Tre metri sopra il cielo, ma non la seconda: il filone giovanilistico si esaurisce, nella società dell’immediato si fa spazio il valore della vita”. Così Giulia Elettra Gorietti, protagonista di Almeno tu nell’universo, diretto da Andrea Biglione (classe 1989!) e dal 12 agosto in sala con Keyfilms.
Presentato al festival di Giffoni, inquadra un poker di ventenni alle prese con amore, famiglia e problemi vari ed eventuali: “Tra commedia e dramma, un romanzo di formazione”, lo definisce la Gorietti, che nei panni di Giulia dovrà affrontare la malattia. “La mia è una lotta per la vita”, dice la 23enne attrice romana: “E’ un’eroina romantica, questa Giulia, e fino alla fine dimostra una serenità di fondo, per non far soffrire gli altri, soprattutto i suoi genitori e il suo primo amore, Marco (Giuseppe Maggio, Ndr)”. Già in Ti amo in tutte le lingue del mondo, Ho voglia di te Ultimi della classe, la Gorietti ad ottobre sarà al fianco di Alessandro Preziosi nella fiction Amore  e vendetta.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy