Allarme The North Sea

Apocalisse in alto mare: il monito "divertente" del norvegese John Andreas Andersen. Dalla Festa prossimamente in sala con Minerva Pictures
Allarme The North Sea

“Il film non ha intenti politici, ma se si può riflettere sull’attualità divertendosi perché no?”. È il disaster movie norvegese The North Sea di John Andreas Andersen, presentato in Selezione Ufficiale alla XVI Festa del Cinema di Roma.

Nel cast Kristine Kujath Thorp, Rolf Kristian Larsen e Anders Baasmo, è prodotto dalla Fantefilm Fiksjon, già nota per i catastrofici The Quake (2018) e The Wave (2015): lo sceneggiatore di entrambi questi titoli, Harald Rosenlow Eeg, ha co-firmato con Lars Gudmestad lo script di The North Sea.

Distribuito nel nostro Paese da Minerva Pictures, stigmatizza la decisione del governo norvegese a partire dagli Anni Settanta di affidarsi al petrolio e al gas estratti con le piattaforme al largo per la ricchezza nazionale. Una risoluzione improvvida, quella dello sfruttamento intensivo del giacimento di Ekofisk, su cui il film di Andersen mette in guardia con scala, appunto, catastrofica: il crollo di una piattaforma petrolifera non è un disastro a sé stante, bensì l’avvio di una reazione a catena dalle conseguenze globali.

Budget di sei milioni e mezzo di euro, gli effetti speciali sono parchi ma efficaci, capaci di contrappuntare in campo lungo e pirotecnico la dimensione principale di The North Sea, che è quella del Kammerspiel: la sopravvivenza è della partita, ma senza eccessivi spasmi, non ci sono cattivi conclamati, solo la (anti)natura scriteriata e indifferente del Sistema capitalistico, per cui il valore della persona è zero, anche in Scandinavia.

Comunque, la fresca e dinamica Sofia (Kristine Kujath Thorp) comanda un avveniristico robot per le ricerche marine di profondità, da poco ha iniziato una bella relazione con Stian (Henrik Bjelland), e dovrà – letteralmente – salvaguardarla tra mare, cielo e terra.
Le incongruenze non mancano, e come altrimenti, particolarmente gustosa quella con la sorella di Stian che usa l’elicottero di soccorso pro domo sua come fosse la propria bicicletta, ma niente o quasi da far arrossire analoghi hollywoodiani – vi ricordate il “gemello” Deepwater – Inferno sull’oceano diretto da Peter Berg nel 2016?
Insomma, senza infamia e con qualche lode, The North Sea scopre l’acqua gassata o, se preferite, gli idrocarburi…

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy