Alice si fa grande

Casey Affleck, Gianni Amelio, i fratelli Dardenne e Giuseppe Tornatore alla sezione autonoma e parallela della Festa di Roma: dal 17 al 27 ottobre
Alice si fa grande
I fratelli Dardenne - Foto Karen Di Paola

Da Casey Affleck ai Fratelli Dardenne fino all’omaggio a Franca Valeri. E’ un programma vasto e che “come diceva Rodari punta sull’ottimismo della specie” quello di Alice nella città, la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma (17-27 ottobre) diretta da Fabia Bettini e Gianluca Giannelli.

Ad aprire il panorama internazionale sarà Light of my life del Premio Oscar Casey Affleck, che sarà anche protagonista di un incontro con le scuole di cinema. Un film “sorprendente” che racconta la storia di un padre e della sua unica figlia di undici anni.

Confermati ad Alice anche i Fratelli Dardenne che accompagneranno fuori concorso Le Jeune Ahmed, ultima fatica premiata a Cannes con il Premio alla Miglior Regia e distribuito in Italia da Bim Distribuzione. I due registi presenteranno inoltre il giorno dopo la copia restaurata di Rosetta (1999) in occasione dei vent’anni dall’uscita in sala.

“Abbiamo avuto l’idea di ricominciare dai grandi maestri del cinema per provare a fare un punto su quello che è successo negli ultimi vent’anni fino al cinema di oggi. Vogliamo ragionare con i ragazzi su ciò che sta succedendo in questo momento”, ha spiegato Gianluca Giannelli.

Spazio poi all’Italia con Bellissime, documentario di Elisa Amoruso, che torna al Festival dopo aver partecipato ad Alice 2017 con l’acclamato Strane Straniere. Si prosegue con Gianni Amelio che presenterà la copia restaurata del film per la televisione del 1970 intitolato La fine del gioco nella sezione Quei Ragazzi dedicata ai grandi classici contemporanei, ai film del passato restaurati e riproposti per la loro forza e attualità.  Questa sarà anche l’occasione per ricordare Ugo Gregoretti, un altro grande maestro del cinema italiano, che nel film interpreta un giornalista televisivo.

Si festeggerà poi insieme a Giuseppe Tornatore i 30 anni del capolavoro Nuovo Cinema Paradiso.

Infine Alice nella città ha deciso di rendere omaggio alla grande Franca Valeri: “Erano anni che volevamo farlo per fare una festa a chi c’è”, dice Fabia Bettini. Sarà la presidente Piera Detassis insieme a due straordinarie interpreti del cinema italiano come Anna Foglietta e Paola Minaccioni a scegliere i film che comporranno l’omaggio. Le donne del cinema italiano e gli amici più cari racconteranno così la loro Franca dalla Signorina Snob alla Sora Cecioni.

Per quel che riguarda il concorso il primo titolo è stato già annunciato e sarà La famosa invasione degli Orsi in Sicilia, il film di Lorenzo Mattotti, basato sull’omonimo romanzo di Dino Buzzati, sarà supportato da Alice nella città nella distribuzione e nel corso dell’anno con proiezioni e incontri ad hoc nelle scuole.  Il regista sarà anche protagonista di un incontro con il pubblico a cavallo tra cinema e letteratura.

Di nuovo infine il concorso dedicato ai cortometraggi sarà parte fondamentale del programma del Festival che insieme a Première Film raccoglierà alcune delle opere più interessanti del panorama internazionale.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy