African Safari 3D col Pino

"Ma l'esploratore non lo farei mai", dice Insegno. Che doppia il documentario di Ben Stassen, da domani in sala
27 Novembre 2013
African Safari 3D col Pino

“Non ho mai fatto un safari in vita mia. Certe cose preferisco raccontarle piuttosto che viverle direttamente. Anche una Ferrari, preferisco guardarla sfrecciare davanti a me che starci dentro”. Parola di Pino Insegno che ha doppiato il documentario African Safari 3D, diretto da Ben Stassen, in uscita nelle nostre sale domani 28 novembre distribuito da Eagle Pictures.“Sono un doppiatore e amo i documentari. Mi piace viaggiare da quando mia moglie Alessia Cacciotti Navarro, che oltre ad essere un’attrice è anche un’antropologa, mi ha coinvolto in questa sua passione”, spiega Pino Insegno da tempo noto come doppiatore nei film della serie animata L’era glaciale e nei cartoni animati (I Simpson), ma anche e soprattutto per aver prestato la voce a Will Ferrell, Viggo Mortensen, Jamie Foxx, Brad Pitt, Denzel Washington e Sacha Baron Cohen.“Mi piace tanto doppiare i film. E’ più difficile doppiare i film comici perchè bisogna cercare di rispettare i tempi e essere divertenti come loro”, prosegue poi Pino Insegno che in African Safari 3 D fa la voce fuori campo di un viaggio spettacolare che va dalla costa atlantica della Namibia alle vette del Kilimangiaro. Attraverso il Cinebulle, una mini mongolfiera a bordo della quale è stata installata una telecamera 3D, si è catapultati al centro della fauna africana tra dune inaccessibili e leoni, elefanti, ippopotami, rinoceronti e leopardi. “Mi sono sempre piaciuti i documentari di Jaques Cousteau. Ma io l’esploratore non lo farei mai, la maschera e le pinne non le metterò mai”, dice Pino Insegno che è stato solo una volta in Africa per l’apertura di un villaggio vacanze: “mentre i miei colleghi hanno fatto uno spostamento da Marrakech ad Agadir, io sono rimasto fermo dove stavo e li ho visti tornare disidratati”. E gli animali? Le piacciono gli animali? “Sì, i cani e i gatti. Non le tigri e i leoni! Poi portare a spasso una tigre e farle fare i bisogni, è troppo complicato”, conclude Pino Insegno che ha appena finito di condurre lo Zecchino d’oro e di recitare nello spettacolo teatrale Paura d’amare insieme alla moglie al Teatro Eliseo.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy