Advocate, dal Sundance al Biografilm

In concorso in questi giorni al festival di Park City, il documentario di Rachel Leah Jones e Philippe Bellaiche sarà a giugno a Bologna. La storia di Lea Tsemel, l’avvocata ebreo-israeliana che difende i palestinesi
1 Febbraio 2019
Festival, In evidenza
Advocate, dal Sundance al Biografilm

Lea Tsemel si definisce un avvocato perdente, perché ogni caso che ha preso lo ha perso. Eppure è l’avvocato più coraggioso e di maggior successo al mondo, conosciuta come “l’avvocato del diavolo”.

Questo racconta il documentario Advocate di Rachel Leah Jones e Philippe Bellaiche, in questi giorni al Sundance nel Concorso internazionale documentari, che vedremo in Italia perché selezionato dal direttore artistico Andrea Romeo per BIOGRAFILM FESTIVAL in programma dal 7 al 17 giugno a Bologna.

Lea Tsemel difende i palestinesi: dalle femministe ai fondamentalisti, dai dimostranti nonviolenti ai militanti armati. Come avvocata ebreo-israeliana che ha rappresentato prigionieri politici per cinque decenni, Tsemel, nella sua instancabile ricerca della giustizia, spinge fino al limite la sua opera di difensore dei diritti umani. Per la maggior parte degli israeliani, difende l’indifendibile. Per i palestinesi, più che un avvocato, è un’alleata.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy