Addio allo Scuro

E' morto a 79 anni Marcello Lotti, campione di biliardo. Fu protagonista anche sullo schermo, al fianco di Nuti e la De Sio
13 Novembre 2008
Addio allo Scuro

Marcello Lotti, maestro del biliardo con all’attivo nove titoli di campione italiano, immortalato in due popolari film, è morto oggi nella sua casa di Firenze a 79 anni. Da tempo era ammalato grave. Lotti era soprannominato “Lo Scuro” e in questa veste interpretò se stesso in Io, Chiara e lo Scuro (1982), al fianco di Francesco Nuti e Giuliana De Sio. In seguito, Lotti apparve anche in Casablanca Casablanca (1985), sempre con Nuti e De Sio, dove ancora una volta fu Lo Scuro al tavolo del biliardo.
Nato a Firenze nel 1929, Marcello Lotti è stato uno dei maggiori giocatori italiani di biliardo, maestro nelle specialità cinque birilli e nove birilli. La sua carriera si è sviluppata tra la metà degli anni Sessanta e la prima metà degli anni Ottanta. Affermatosi nei locali di Firenze alla fine degli anni Cinquanta, Lotti battè per la prima volta i suoi maestri nel 1963: “Da allora ho continuato a vincere. Oltre mezzo secolo con una stecca in mano e i tacchi consumati intorno ai biliardi di tutto il mondo. Una vita per il biliardo, nove titoli italiani, due coppe dei campioni ed altri importanti successi. Nel mio albo d’oro manca solo un mondiale”, raccontava di se stesso.
Marcello Lotti, ex impiegato delle Poste che si dilettava a cantare e suonare il sax nelle balere, divenne noto anche al di fuori del circuito degli appassionati di biliardo grazie alla partecipazione ai due film dell’attore e regista Francesco Nuti, che aveva sentito parlare di lui proprio frequentando i locali fiorentini.
Famosa in Io, Chiara e lo Scuro l’ottavina reale con cui Nuti chiude il film: “Gli ci sono volute quarantasei steccate al Nuti per girare quella scena”, rideva Lotti ricordando quella scena. Negli anni Novanta, fu ingaggiato da Tele+2 nella triplice veste di giocatore, opinionista e uomo immagine del biliardo.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy