A Firenze è ancora River to River

Il cinema indiano festeggia il suo centenario in Italia: dal 7 al 13 dicembre, alla presenza della grande star Amitabh Bachchan e il primo film muto della sua storia, Raja Harishchandra
22 Novembre 2012
A Firenze è ancora River to River

Si svolgerà dal 7 al 13 dicembre al Cinema Odeon di Firenze la XII edizione di River to River – Florence Indian Film Festival, l”unico festival in Italia totalmente dedicato al cinema indiano. Immediatamente dopo le date di Firenze il Festival debutterà per la prima volta anche a Roma con un “”best of”” dell”edizione-madre fiorentina, presso il Cinema Trevi dal 14 al 16 dicembre.
In occasione del centenario del Cinema indiano il Festival presenterà, in versione restaurata, grazie alla collaborazione con il National Film Archive of India, il primo film muto indiano, Raja Harishchandra di Dadasaheb Phalke, proiettato per la prima volta il 21 aprile 1913 all”Olympia Theatre di Bombay. Per festeggiare questo compleanno speciale, River to River – Florence Indian Film Festival dedicherà un omaggio alla super star di Bollywood più acclamata a livello mondiale, idolatrata in India come una vera e propria divinità: l”attore Amitabh Bachchan – ospite per la prima volta in un festival in Italia – che sarà a Firenze per presentare alcuni suoi film: Deewaar (The Wall) di Yash Chopra, Sholay (Flames) di Ramesh Sippy, “Black del grande regista di Bollywood, Sanjay Leela Bhansali, conosciuto anche per il suo Devdas del 2002 ed Everlasting Light, documentario di Ram Madhvani che ripercorre la vita e la carriera di Big B, come Bachchan è affettuosamente chiamato in India, con interviste di Salman Rushdie, Suketu Mehta e Shashi Tharoor.
Oltre ad Amitabh Bachchan, molte saranno le star internazionali attese per partecipare a questa edizione del Festival. Venerdì 7 dicembre saliranno sul palco del Cinema Odeon, assieme ad Amitabh Bachchan, star del calibro di Anurag Kashyap, regista e produttore indiano del momento, che presenterà Gangs of Wasseypur – part 1, film d”apertura del Festival. La “part 2” di Gangs of Wasseypur chiuderà invece la manifestazione, il 13 dicembre. I due episodi di Gangs of Wasseypur, dopo essere passati con successo alla scorsa edizione della Quinzaine Des Realisateurs a Cannes, saranno proposti a Firenze in prima italiana. Ci sarà poi Imtiaz Ali, acclamato regista della commedia di Bollywood, a Firenze per presentare il suo ultimo film, Rockstar, girato in parte a Verona. Il festival ospiterà in prima italiana anche Adaminte Makan Abu (Abu, son of Adam) di Salim Ahmed, film che l”India ha candidato agli Oscar nel 2012, Bhooter Bhabishyat (Future of the Past) di Anik Datta, ghost-comedy esilarante che ha registrato un enorme successo in India, e il film rivelazione dell”anno, Chittagong, che parla della storia vera dei primi focolai che hanno portato all’indipendenza dell’India, diretto da Bedabrata Pain che sarà presente a Firenze ad accompagnare il suo film. Dopo ogni proiezione, gli ospiti che parteciperanno al River to River terranno un incontro con il pubblico.
Il Concorso proporrà quest”anno 5 lungometraggi, 8 documentari, 8 cortometraggi che concorreranno, per ciascuna sezione, al River to River Bitebay Audience Award (che garantisce la distribuzione e promozione online del film sulla piattaforma digitale Bitebay.com). La giuria sarà composta dal pubblico in sala.
Ideato e diretto da Selvaggia Velo, River to River si svolge grazie al Patrocinio dell’Ambasciata dell’India e dell’Associazione Italia-India, è organizzato con il contributo del Ministero per i Beni e la Attività Culturali – Direzione Cinema, Regione Toscana e Fondazione Sistema Toscana Mediateca, nonché di Ente Cassa di Risparmio di Firenze insieme a OAC, Florens 2012 e Ufficio Nazionale del Turismo Indiano di Milano. Prezioso il sostegno degli sponsor Hotel Roma e Hotel Canada, Instyle, Klopman, Caffè Corsini, indit360 e Breida, oltre alla collaborazione con CTS, Palazzo Tornabuoni, Obikà Mozzarella Bar e Vini Barone Ricasoli.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy