Sulla stessa onda

Lorenzo, 17 anni, è uno dei giovani istruttori del corso di vela del rinomato centro velico, dove si svolgeranno le regate regionali. Fra gli allievi c'è anche Sara, 16 anni: sin da subito i due ragazzi si scambiano degli sguardi e qualche battuta. Giorno dopo giorno, i due non smettono di guardarsi: per ciascuno è il primo amore, quello che ti prende alla testa e non ti permette di ragionare. Ma il corso finisce. I due si ritrovano a Palermo, ma inspiegabilmente Sara diventa sfuggente. Risponde raramente ai messaggi. Eppure Lorenzo è sicuro di non sbagliarsi, e va a casa di lei. Gli apre il padre di Sara che gli confessa che la figlia è malata, ha una distrofia degenerativa. Il decorso della malattia è di solito rapido, il corso di vela è stato il suo desiderio per provare a sentirsi una ragazza come le altre. Lo choc è enorme, ma Lorenzo ama Sara, la vuole vedere felice e ha un'idea folle e romantica: iscriverla alla regata regionale, per gareggiare insieme e vivere un'esperienza indimenticabile.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy