Ancora un giorno

Varsavia, 1975. Ryszard Kapuscinski (43 anni) è un brillante giornalista, esperto e idealista. È un fervente difensore delle cause perse e delle rivoluzioni. All'agenzia di stampa polacca, convince i suoi superiori a mandarlo in Angola. Il paese che si trova in una sanguinosa guerra civile all'alba della sua indipendenza. Kapuscinski intraprende questo pericoloso viaggio nel cuore del conflitto ma vuole testimoniare la dura realtà della guerra. Scoprirà un senso di impotenza ma sopratutto l'Angola lo cambierà per sempre. Tratto da una storia vera.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy