Viva Zapata!

USA - 1952
Viva Zapata!
Nel Messico dominato dal dittatore Porfirio Diaz, grandi ingiustizie vengono perpetrate a danno dei poveri contadini, i peones. Una commissione di peones viene ricevuta da Diaz: di questa fa parte Emiliano Zapata, che prende la parola per chiedere l'intervento del Presidente a favore dei più poveri. Questo gesto coraggioso lo rende sospetto e lo obbliga a nascondersi per sfuggire alla persecuzione della polizia. Non potendo sopportare la prepotenza e l'ingiustizia, Zapata finisce col mettersi a capo di un gruppo di peones, dei quali diventa l'idolo, ed unitosi a Pancho Villa, conduce la lotta contro gli oppressori. Egli prende contatto con un fuoruscito, Francisco Madero: avendo sconfitto e costretto alla fuga il generale Diaz, Madero viene acclamato Presidente. Zapata viene nominato generale e puo' sposare l'amata Josefa; ma la pace non è tornata nel Messico, sempre dilaniato dalle lotte intestine. Madero, uomo debole ed incapace d'imporre la sua volontà ai prepotenti, viene spodestato ed ucciso. Zapata, acclamato Presidente, ritorna, dopo un breve periodo, al suo paese, dove cadrà vittima di un'imboscata. Ma per la moltitudine dei peo'nes egli non è morto: rifugiatosi sui monti, Zapata ritornerà ancora a propugnare i diritti del suo popolo.
  • Durata: 110'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO, STORICO
  • Produzione: DARRYL F. ZANUCK PER 20TH CENTURY FOX
  • Distribuzione: FOX - DVD: 20TH CENTURY FOX (2003)

NOTE

- OSCAR 1952 COME MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA A ANTHONY QUINN.

CRITICA

"Il film, condotto con mano sicura e stile omogeneo, ha sequenze altamente drammatiche e di grande effetto. Notevole l'interpretazione di Brando, ottimi i dialoghi, buone la recitazione e la fotografia". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 32, 1952)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy