Viva Villa!

USA - 1934
Il bandito messicano Pancho Villa è convertito alla causa dei "peones" insorti e trasformato in rivoluzionario, cooperando al trionfo dell'insurrezione ed all'elezione del nuovo presidente Madera. Al termine della rivoluzione, Villa ritorna alla sua terra, anche se porta nel cuore un po' di nostalgia della guerra e delle scorribande. Però il partito reazionario riesce a rovesciare il governo di Madera e a ucciderlo brutalmente. Caduto l'elemento moderatore, Villa si mette alla testa degli estremisti e porta per la seconda volta a Città del Messico le bande rivoluzionarie. Viene nominato dittatore e suo unico scopo è far approvare e diffondere nel paese le leggi sulla nuova distribuzione della terra, leggi per cui aveva combattutto ed era caduto il suo grande amico Madera. Ottenuta l'approvazione delle leggi, abbandona la presidenza e si ritira una seconda volta. Ma i colpi di rivoltella di un uomo, che vuole vendicare così un antico oltraggio di Villa, uccidono il "liberatore" ad un angolo di strada.

CAST

NOTE

- PRIMA PROIEZIONE PUBBLICA: 27 APRILE 1934.

- IL FILM VENNE PORTATO A TERMINE E FIRMATO DA JACK CONWAY, MA HOWARD HAWKS NE AVEVA DIRETTO PIU' DELLA META'.

- PREMIO OSCAR 1935 A JOHN WATERS (II) COME MIGLIOR ASSISTENTE ALLA REGIA.

- MEDAGLIA D'ORO ALLA MOSTRA DI VENEZIA 1934 A WALLACE BEERY COME MIGLIOR ATTORE E MENZIONE SPECIALE A JACK CONWAY COME MIGLIOR REGISTA.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy