UOMINI D'ARGENTO

SILVER BEARS

GRAN BRETAGNA, USA - 1977
UOMINI D'ARGENTO
Il boss californiano Joe Fiore, per necessità di 'riciclare' forti somme invia il fido scudiero inglese Roc Fletcher, accompagnato dal figlio scapestrato Albert Fiore e da Marvin Skinner, a Lugano. I tre, giunti nella città del Canton Ticino, acquistano un appartamento posto sopra una pizzeria e lo trasformano in "Amerikan Bank of Lugano". Per rendere consistente l'operazione, Roc si fa indurre dal mediatore - il principe Gianfranco Pietro Annunzio di Siracusa - a finanziare la miniera d'argento posseduta in Iran da Shireen e Agha Firdausi. L'argento, affluendo copiosamente sui mercati mondiali, mette in crisi Charles Cook, miliardario londinese che domina il mercato del prezioso metallo. Nel contempo anche un grosso banchiere della California, Henry Foreman, tende a espandersi in Europa e, recatovisi con i coniugi Debbie e Donald Luckman, finisce per accordarsi con Cook. Il gioco di milioni di dollari diviene in tal modo troppo superiore alle possibilità di Joe che ordina la svendita, contento del profitto di 60 per 3. Ma Roc, operando con molta astuzia, si assicura la banca di Lugano, accontenta Fiore, Cook e Foreman, favorisce il matrimonio di Gianfranco con Shiree (che si era soltanto finta moglie di Agha) e, spedito in prigione l'ingenuo Donald, ospita Debbie.
  • Altri titoli:
    FOOL'S GOLD
  • Durata: 155'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO, COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: SCOPE - TECHNICOLOR
  • Tratto da: RACCONTO "THE SILVER BEARS" DI PAUL ERDMAN
  • Produzione: MARTIN C. SHUTE, ARLENE SELLERS E ALEX WINITSKY PER RALEIGH FILMS, EMI FILMS LTD.
  • Distribuzione: BROLLO REAK (1978) - MULTIVISION
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy