UNA VITA SCELLERATA

ITALIA, FRANCIA, GERMANIA - 1989
UNA VITA SCELLERATA
Nel XVI secolo il grande artista fiorentino Benvenuto Cellini, uomo violento e impulsivo, vive un'esistenza drammatica e avventurosa, soggiornando in molte città italiane e poi in Francia, spinto dalla necessità di trovare dei sovrani per cui lavorare, ma anche per sfuggire alla punizione della legge, essendo spesso accusato di risse, ferimenti e uccisioni. Negli anni della maturità egli vive a Firenze, con la fedele serva-amante Fiore, ed è al servizio di Cosimo I dei Medici, per il quale vuole fondere in bronzo una grande statua di Perseo. Ma il duca è indeciso, mentre l'artista è impaziente di realizzare quest'opera, dalla quale si attende la gloria. Egli ripensa intanto al suo passato, da quando, giovanissimo e già celebre orafo, vive a Roma alla corte di papa Clemente VII, per il quale realizza opere preziose. Ma mentre svolge la sua attività artistica, Benvenuto si dedica a molte avventure amorose con dame e popolane, e si batte con molti nemici, invidiosi del suo successo, indispettiti dalla sua insolenza. Durante il sacco di Roma del 1527 Cellini partecipa coraggiosamente alla difesa contro gli invasori, e uccide con un colpo d'archibugio il Connestabile di Borbone, comandante delle truppe che attaccano Castel Sant'Angelo. In seguito, morto Clemente VII, viene eletto papa Paolo I, il quale fa imprigionare Benvenuto proprio in Castel Sant'Angelo, perchè lo sospetta ingiustamente di aver rubato dell'oro, ed egli diventa amico del Castellano, uomo bislacco, che ha la fissazione di riuscire a volare come un pipistrello. Cellini riesce poi a fuggire, calandosi dalle mura, ma cade e si rompe una gamba, perciò viene riacciuffato e chiuso in un'orrida segreta, finchè viene liberato dal re Francesco I, che lo conduce con sé in Francia, dove gli fa eseguire la celebre saliera d'oro. Dopo aver assistito al suicidio dell'amico Rosso Fiorentino, Benvenuto torna a Firenze, alla corte di Cosimo, dove appunto ora è in attesa di realizzare il suo Perseo. Finalmente il duca acconsente, e Cellini si dedica con entusiasmo alla difficile fusione: è il trionfo. Il suo capolavoro è collocato nella loggia dei Lanzi, ma l'artista dovrà attendere 10 anni che Cosimo si decida a pagarlo.
  • Altri titoli:
    CELLINI, UNA VITA SCELLERATA
  • Durata: 270'
  • Colore: C
  • Genere: BIOGRAFICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Tratto da: LIBERAMENTE TRATTO AGLI SCRITTI DI
  • Produzione: RETE 2 - LEADER CINEMATOGRAFICA - BETA FILM - TELEMAX
  • Distribuzione: ARTISTI ASSOCIATI INTERNATIONAL (1990)

NOTE

MINISERIE DI 3 PUNTATE DA 90' TRASMESSA DA RAIDUE NELLA STAGIONE 1990-91- MEDIA DI ASCOLTO 2.177 - ESISTE ANCHE UNA VERSIONE RIDOTTA DELLA DURATA DI 110'.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy