Un uomo, una donna oggi

Un homme et une femme, 20 ans déjà

FRANCIA - 1986
Anne Gauthier e Jean-Louis Duroc si sono conosciuti ed amati venti anni fa e, dopo la rottura del loro rapporto, non si sono più rivisti. Lei è diventata una produttrice di film alla quale però l'ultima opera, ambientata nella seconda guerra mondiale, è andata male; deve subito pensare ad un nuovo film per riacquistare credito con i suoi collaboratori. Ha avuto diverse storie d'amore, attualmente ha una tiepida relazione con il giornalista televisivo Patrick. Anche la figlia Françoise, attrice, è in crisi con il suo uomo, Jack, dal quale ha avuto una bambina. Jean Louis, dal canto suo, è diventato direttore sportivo della Lancia, segue dappertutto il figlio Antoine, che ha ereditato da lui la passione per le corse. Questi si è di recente sposato e Jean-Louis ha intrecciato una storia sentimentale con la giovane sorella della sposa, Marie Sophie. Anne telefona a Jean-Louis e chiede di vederlo: i due, dopo un imbarazzo iniziale, scoprono di ricordare molto bene i particolari della loro lontana storia, di avere molto in comune e di provare ancora attrazione l'uno per l'altra. La donna propone a Jean-Louis di far rivivere la loro storia in un film interpretato da Françoise e da un giovane promettente attore. L'uomo esita ma poi si fa convincere: il film inizia e i due ex amanti sentono che l'amore di un tempo non è affatto sopito. Nel frattempo Jean-Louis parte per un rally "Parigi-Dakar" e conduce con sè la giovane Marie Sophie la quale avverte che il suo uomo si sta allontanando da lei. Proprio per impedire ciò, fa un sabotaggio alla macchina di Jean-Louis e i due rimangono in mezzo al deserto senza acqua e viveri. Rischiano di morire, poichè gli amici di Jean-Louis hanno ormai rinunciato alle ricerche. Si salvano in extremis grazie all'intervento provvidenziale di alcuni Tuareg. Il distacco tra Jean-Louis e la giovane Marie Sophie è definitivo. Egli torna da Anne, la quale ha intanto abbandonato il film sulla loro storia d'amore poichè ha capito che non potrà far presa sul pubblico ed ha iniziato un giallo su un fatto di cronaca nera. Il film ha successo e contemporaneamente avviene il riavvicinamento definitivo di Anne e Jean-Louis, che hanno capito di amarsi ancora e di non poter ormai più fare a meno l'uno dell'altra.

CAST

CRITICA

"Il genio (a intermittenza) Claude Lelouch, con le monotone nenie dell'inseparabile Francis Lai e tanti di quei flashback da far venire il mal di testa, riprova per la terza volta a raccontare i travagli sentimentali della medesima coppia, nata da 'Un uomo, una donna'. Pur se tecnicamente ineccepibile, è una commedia costruita in laboratorio: sa di falso già dai titoli di testa. I due protagonisti più che invecchiati sembrano rimbambiti". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 15 ottobre 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy