Un uomo a metà

ITALIA - 1966
Un uomo a metà
Michele, un uomo ancora giovane, vaga per i boschi, incontra la gente felice, uomini e donne che si capiscono, si desiderano e si amano: questo a lui non accade più. Il suo vagabondare ambiguo gli attira i sospetti e le persecuzioni; poi lo sterile interessamento dell'amico Ugo, che lo porta in clinica, dove viene sottoposto a cure energiche, ma senza alcun risultato. Michele, chiuso nei ricordi, tradito da Elena suo ultimo amore, ritorna con la mente al passato nel quale forse sta il segreto del suo vuoto attuale. Rivede così nella fantasia, la fanciullezza infelice e soffre nuovamente dell'incomprensione della madre, austera ed egoista, della prepotenza giovanile del fratello. Rammenta la propria inettitudine verso Marina, che sotto i suoi occhi si concede a suo fratello. Ricorda il corpo inanimato dello stesso dopo l'incidente motociclistico che gli è costato la vita. L'ultima immagine che vive nella sua fantasia sembra finalmente dargli un po' di luce e un motivo di speranza.
  • Altri titoli:
    Almost a Man
    Un homme à moitié
  • Durata: 93'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA, 35 MM
  • Produzione: VITTORIO DE SETA
  • Distribuzione: DEAR DE LAURENTIIS - RICORDI VIDEO, BMG VIDEO (PARADE)
  • Vietato 14

NOTE

- COPPA VOLPI PER L'INTERPRETAZIONE MASCHILE A JACQUES PERRIN ALLA XXVII MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA (1966).

- REVISIONE MINISTERO MARZO 1994
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy