UN BATTITO D'ALI DOPO LA STRAGE

LE FILS

FRANCIA - 1972
UN BATTITO D'ALI DOPO LA STRAGE
Ange Orahona, un gangester di origine còrsa, è raggiunto a New York dalla notizia che sua madre è gravemente malata di cuore. Tornato al paese natale, da cui manca da dieci anni, egli sente rinascere l'antico sentimento per l'ex fidanzata Maria, ora sposa di suo fratello Baptiste e madre di un bambino: ma la donna, dopo qualche tentennamento, gli resiste. Viene poi a sapere che suo padre è stato ucciso, colpito alla spalle durante una battuta di caccia, e che la sua morte non è stata accidentale, ma provocata da un conflitto di interessi. Cerca di farsi rivelare chi sia l'assassino, ma nessuno, compreso Baptiste, apre bocca. Intanto, due sicari - un còrso e un uomo venuto dal continente - attendono il momento favorevole per uccidere Ange (obbediscono a un ordine ricevuto, del quale ignorano le ragioni). Orahona, che pur avendo finalmente scoperto chi ha ucciso il padre, ha rinunciato a vendicarlo, s'accorge dei due killer; ne affronta uno a viso aperto e impone ad entrambi di lasciare la Corsica. I sicari sembrano dargli retta, ma in realtà si nascondono sui monti. Quando Ange va a chiamare Baptiste (che sui monti pascola un gregge di pecore), per farlo accorrere al capezzale della madre, i killer lo affrontano. Ange ne uccide uno, poi muore colpito dall'altro.
  • Durata: 110'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA KODAKCOLOR
  • Produzione: BERTRAND JAVAL, POMEREU (PARIGI) MEDUSA (ROMA)
  • Distribuzione: MEDUSA
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy