ULTIMA ILLUSIONE

ITALIA - 1954
ULTIMA ILLUSIONE
Il rag. Petrucci, ex impiegato della Previdenza Sociale, ora pensionato, essendo solo al mondo, va ad abitare presso la famiglia di un fornaio, Ettore, che gli affitta una stanza ammobiliata. Uomo di cuore, il vecchio ragioniere diventa ben presto per la famigliola che lo ospita, un affettuoso amico. Egli ricambia la tenerezza del piccolo Giorgio, il figlioletto del fornaio, e dimostra il suo attaccamento alla famiglia in occasione del felice parto della signora Elena, la moglie del fornaio. Della famiglia fa parte anche la cognata di Ettore, la giovane Gina, ragazza un po' sventata, assidua lettrice di romanzi e fumetti, che mentre accoglie la corte assidua del buon Mario, un onesto meccanico, aspira per parte sua, alla carriera cinematografica. Quando un dongiovanni, nella veste di produttore cinematografico, invita Gina a casa sua, il buon Petrucci lo affronta decisamente, impedendo a Gina di commettere un passo falso. Ma il vecchio impiegato è purtroppo gravemente ammalato di cuore: una notte egli soggiace ad un violento attacco del suo male e muore lasciando erede dei suoi modesti risparmi la famigliola del fornaio.
  • Altri titoli:
    QUESTA NOSTRA GENTE
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Produzione: MARCUS FILM - SACI
  • Distribuzione: MARCUS - SACI

CRITICA

"Dal punto di vista artistica e tecnico è un lavoro molto debole". (Anonimo, "Segnalazioni Cinematografiche", Vol. XXXVI 1954).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy