U.S. Marshals - Caccia senza tregua

U.S. Marshals

USA - 1998
U.S. Marshals - Caccia senza tregua
L'agente Sam Gerard, con la sua squadra di federali, è sulle tracce di un misterioso assassino in fuga, Mark Roberts, che si proclama innocente e cerca di scoprire chi lo ha coinvolto in due omicidi a New York. Suo malgrado, Gerard si vede costretto a lavorare con un altro agente federale, John Royce, che non conosce e di cui non si fida completamente. Dopo una caccia serrata tra Chicago e New York, Gerard scopre la vera identità di Roberts: si tratta di un agente in servizio di nome Sheridan, ex marine, ex CIA, che di recente ha operato sotto copertura come killer, senza alcun legame ufficiale con il governo. Sheridan è ricercato per l'omicidio di due addetti del servizio segreto diplomatico che erano sulle tracce di una spia cinese all'interno dei circoli governativi americani. Sheridan è braccato così da due parti: cinesi e Nazioni Unite da un lato, l'implacabile Gerard dall'altro. La diffidenza di Gerard verso Royce aumenta le difficoltà del lavoro. Royce sembra muoversi agevolmente fra i meandri delle operazioni governative, ma qualche particolare mette in sospetto Gerard. Quando la caccia sembra ormai non avere più sbocchi, i dubbi di Gerard si mostrano esatti. Royce ha sempre condotto il doppio gioco per conto dei diplomatici ed è l'autore dei due delitti. Gerard lo uccide, dopo un confronto in una stanza d'ospedale. Sheridan è riconosciuto innocente e liberato. Gerard forse deciderà di concedere a sé stesso e alla sua squadra un periodo di pausa dal lavoro.
  • Altri titoli:
    The Fugitive Part II
  • Durata: 126'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, THRILLER
  • Tratto da: Personaggi creati da Roy Huggins
  • Produzione: KOPELSON ENTERTAINMENT - WARNER BROS.
  • Distribuzione: WARNER BROS. ITALIA (1998) - WARNER HOME VIDEO

NOTE

- DVD

CRITICA

"Concitato, spettacolare e arruffatissimo rifacimento del 'Fuggitivo', che non ha la tensione dell'ottimo poliziesco con Harrison Ford, ma in compenso ne aggroviglia in maniera insensata la trama. Tanto che la domanda mormorata dalla bella Irène Jacob: 'Ma si può sapere che succede?' esce spontanea anche dalla bocca dello spettatore più paziente. Il nero dal naso ricagnato Wesley Snipes è tutto fuorché simpatico e il superduro Tommy Lee Jones è solo una spalla. Vi bastino, dunque, le svariate catastrofi con tante grazie agli stupefacenti stuntmen". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 26 maggio 2003)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy