Tutte le ore feriscono, l'ultima uccide!

Le deuxième souffle

FRANCIA - 1966
Tutte le ore feriscono, l'ultima uccide!
Mentre Gustave Minda, detto Gu, evade dalla prigione il fidanzato di sua sorella Manouche viene ucciso per una resa dei conti. Gu raggiunge Manouche proprio mentre lei è fatta oggetto d' una visita ricattatoria da parte di due uomini di Jo Ricci. Gu uccide i due uomini con una tecnica che per il commissario Blot è più che una firma ed è quindi obbligato a nascondersi e a pensare alla fuga oltre frontiera. Gu si reca a Marsiglia ed accetta di collaborare con Paul Ricci nell'assalto ad un furgone carico di un ingente bottino. Il colpo riesce ma Gu cade nelle mani della polizia marsigliese che si mette sulla pista degli altri partecipanti alla rapina. A questo punto Jo vuole vendicare il tradimento.
  • Altri titoli:
    Second Breath
  • Durata: 150'
  • Colore: B/N
  • Genere: POLIZIESCO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Tratto da: romanzo "Morire due volte" di José Giovanni (ed. I Polizieschi del Liocorno)
  • Produzione: CHARLES LUMBROSO E ANDREA LABAY PER LES PRODUCTIONS MONTAIGNE
  • Distribuzione: AUGUSTUS
  • Vietato 14

NOTE

- GIRATO IN ESTERNI A PARIGI E A MARSIGLIA E NEGLI STUDI JENNER DA FEBBRAIO A MARZO E DA GIUGNO AD AGOSTO DEL 1966.

- PRIMA PROIEZIONE A PARIGI IL 2 NOVEMBRE 1966.

CRITICA

"Il film offre una specie di indagine sul mondo criminale, pur cadendo in prolissità ed in momenti privi di mordente. Valida comunque rimane l'immediatezza della narrazione, l'efficacia stilistica e una esatta messa a fuoco dei personaggi." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 62, 1967)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy