TROPPO TARDI T'HO CONOSCIUTA

ITALIA - 1939
TROPPO TARDI T'HO CONOSCIUTA
In un villaggio della Val d'Aosta il proprietario di un mulino ad acqua vorrebbe riuscire a vincere la concorrenza di un vicino mulino a vapore. Egli conta sul rapido successo del figlio che, dotato di eccezionali mezzi vocali, studia canto. Il giovane, però, al momento di debuttare cade facile preda di un'avventuriera che, anche lei e con ben meno confessabili intenti, mira ai suoi sicuri guadagni. Il padre, per aprire gli occhi al figlio, si reca a Torino, dove egli deve esibirsi e lo consiglia di fingere di aver perduto la voce. Lo stratagemma riesce in pieno perché la donna, dopo una disgustosa scenata, abbandona il tenore, che, però, per l'emozione, perde effettivamente la voce e, rinunciando agli allori teatrali, ritorna al suo mulino. Qui lo attende il fedele affetto di una onesta ragazza. La cerimonia nuziale conchiude la vicenda mentre aal ragazzo la voce torna più limpida e più sonora di prima.
  • Colore: B/N
  • Genere: ROMANTICO
  • Tratto da: TESTO TEATRALE "IL DIVO" DI NINO MARTOGLIO
  • Produzione: CINEMATOGRAFICA IMPERO S.A.
  • Distribuzione: CINEF

NOTE

IL REGISTA FU TRUCIDATO DAI NAZISTI ALLE FOSSE ARDEATINE IL 6 GIUGNO 1944.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy