Tre giorni d'anarchia

ITALIA - 2004
Tre giorni d'anarchia
Il film ripercorre con gli occhi di un venticinquenne gli avvenimenti che scuotono un piccolo paese della Sicilia durante i tre giorni che separano lo sbarco degli Alleati sull'isola nel luglio del '43, al loro ingresso nel villaggio. Basato su fatti realmente accaduti, il film si sforza di descrivere il clima di felicità, di libertà, di anarchia che si respira nel momento in cui non ci sono più i fascisti e non ci sono ancora gli americani. Quella sensazione di poter costruire un nuovo mondo, di poter immaginare, di essere veramente persone libere in un territorio che appartiene loro...
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, STORICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM, CINEMASCOPE
  • Produzione: ARTIMAGICHE & CAVALADIGA, RAICINEMA CON IL SUPPORTO DI MEDIA
  • Distribuzione: THULE FILM (2006)
  • Data uscita 12 Maggio 2006

NOTE

- DEFINITO "FILM DI INTERESSE CULTURALE E NAZIONALE" DALLA DIREZIONE CINEMA DEL MINISTERO DEI BENI CULTURALI (2002)

CRITICA

"Vito Zagarrio conosce bene l'episodio, basato su fatti reali, che rappresenta. Però preferisce narrarlo in una chiave favolistica e leggendaria, immergendo il 'racconto di formazione' di Giuseppe in un clima di folklore popolare. Chiave interpretativa interessante; ma che costa al film i suoi (rari) momenti deboli (...) Nel complesso, 'Tre giorni d'anarchia' è ben fatto, decisamente al di sopra dell'estetica televisiva che, da noi, sta fagocitando anche i film per lo schermo: la cinepresa è mobile; il montaggio agile; fotografia e luci, accurate. Lo stesso dicasi dei 'secondi ruoli', scelti con l'attenzione che si conviene a un film d'impianto corale." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 12 maggio 2006)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy