TRADIMENTI

BETRAYAL

GRAN BRETAGNA - 1983
Jerry ed Emma, ex-amanti, che due anni prima hanno interrortto una relazione durata sette anni, si rincontrano, su richiesta di lei, in un bar. In un colloquio pieno di imbarazzo, silenzi e luoghi comuni, Emma racconta a Jerry di aver troncato con il marito, Robert, dopo che questi le aveva rivelato di averla per lungo tempo tradita; non solo, ma Emma rivela a Jerry, ed e questo il motivo per cui l'ha voluto incontrare, che nella foga del litigio con Robert gli ha confessato la sua relazione passata. La notizia sconvolge Jerry, di cui Robert e intimo amico; Jerry si incontra con Robert, per tentare un'assurda spiegazione a posteriori, ma non solo Robert sembra del tutto indifferente al riguardo, ma addirittura gli dice che Emma gli aveva confessato il suo tradimento non la sera prima, ma ben quattro anni prima, ovvero due anni prima che la loro relazione venisse troncata. Comincia a questo punto una serie di flash-back che, andando via via sempre più a ritroso nel tempo, scavano nella storia della relazione di Emma e Jerry: la sua fine, il momento in cui Emma rivela al marito la sua esistenza, il periodo, in cui ancora Robert era all'oscuro di tutto, fino alla sua nascita, piena di illusorie promesse.
  • Durata: 95'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO
  • Tratto da: LAV TEATRALE "BETRAYAL"DI HAROLD PINTER
  • Produzione: SAM SPIEGEL
  • Distribuzione: ACADEMY FILM DISTRIBUTION (1984) - DOMOVIDEO

CRITICA

Il film è lo scavo su tre psicologie tormentate e, ciascuna a suo modo nello stesso tempo vittima e carnefice di un gioco che ha portato, come unico effetto, la desolazione interiore. (Segnalazioni Cinematografiche)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy