Totò contro Maciste

ITALIA - 1961
Totocamen, spacciato dal suo manager Tarantancamen come figlio del Dio Amone, si esibisce a Tebe, alla presenza del dignitario del Faraone. Ricorrendo a trucchi, riesce a dimostrare una grande forza. Maciste, che è alla corte del Faraone, di cui ama la figlia Nefertite, dopo aver bevuto un filtro preparato dalla moglie del Faraone per abbattere il marito e regnare col suo amante, mette la sua erculea forza al servizio degli Assiri, onde distruggere Tebe. Il Faraone si affida a Totocamen, il quale, dopo aver tentato in tutti i modi di rifiutare il pesante incarico, guida l'esercito tebano. Alla fine, s'incontra con Maciste dentro il tempio. Ma l'effetto del filtro si esaurisce, il Faraone scopre la congiura e Maciste ritrova il suo amore per Nefertite.
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: TECHNICOLOR
  • Produzione: OTTAVIO POGGI PER LIBER FILM, WANGUARD FILM
  • Distribuzione: EURO INTERNATIONAL FILM - AVO FILM, DOMOVIDEO

NOTE

AIUTO REGISTA: MARIO CASTELLANI

CRITICA

"Anche come parodia il film non tarda a manifestare i suoi difetti, dovuti alla faciloneria e all'improvvisazione. " (U. Tani, "Intermezzo", 7/8, 30 aprile 1962)

"Il carneade Franco Cerchio dirige una smunta parodia del cinema mitologico, poverissima per la messinscena, e passi, ma davvero poco divertente, nonostante la presenza di Totò e della sua sottovalutata spalla, l'ottimo Nino Taranto, costretto a una particina da guitto. Resta qualche raro lampo di un Principe sceso ormai nei bassifondi di un'inimitabile carriera". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 18 agosto 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy