The Suicide Squad - Missione Suicida

Suicide Squad 2

USA - 2021
4/5
The Suicide Squad - Missione Suicida
Benvenuti all'inferno, cioè a Belle Reve, la prigione con il più alto tasso di mortalità degli Stati Uniti, dove sono rinchiusi i peggiori supercriminali, che faranno di tutto per uscirne - anche unirsi alla super segreta e oscura Task Force X. Il motto del giorno è 'O la va o la spacca': si riuniscano una serie di truffatori, tra cui Bloodsport, Peacemaker, Capitan Boomerang, Ratcatcher 2, Savant, King Shark, Blackguard, Javelin e la psicopatica più amata di tutti, Harley Quinn. Quindi si armino pesantemente e si lascino cadere (letteralmente) sulla remota isola di Corto Maltese, piena di nemici. Avventurandosi in una giungla brulicante di avversari militanti e forze di guerriglia, la Squadra sarà coinvolta in una missione di ricerca e distruzione, sotto la guida sul territorio del colonnello Rick Flag... e le direttive degli esperti tecnologici del governo di Amanda Waller nelle orecchie, che seguono ogni loro movimento. E come sempre, ad ogni mossa falsa rischiano la morte (per mano dei loro avversari, di un compagno di squadra o della stessa Waller). A voler scommetterci, la vincita è a loro sfavore - contro ognuno di loro.
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, FANTASY
  • Specifiche tecniche: (1:1.90) VERSIONE IMAX; (1:2.39); D-CINEMA
  • Tratto da: personaggi DC creati da John Ostrander
  • Produzione: CHARLES ROVEN, PETER SAFRAN PER ATLAS ENTERTAINMENT, DC COMICS, DC ENTERTAINMENT, WARNER BROS. PICTURES
  • Distribuzione: WARNER BROS. PICTURES ITALIA
  • Data uscita 5 Agosto 2021

TRAILER

RECENSIONE

di Claudia Chieppa

Risate, violenza splatter, buoni sentimenti e malignità, sono tutti sapientemente dosati dalla mano esperta di James Gunn (Guardiani della Galassia vol. I e II), sceneggiatore e regista di questo nuovo film della DC Extended Universe, che poco ha a che fare con il suo omonimo del 2016.

Prendere un soggetto come quello di Suicide Squad e trasformarlo in un qualcosa dall’esito non scontato non dev’essere stato facile per Gunn, che tuttavia è stato più che all’altezza del compito, dando nuova linfa al genere del cinecomic.

La trama è ovviamente incentrata su una missione suicida che dev’essere portata a termine dalla squadra di Amanda Waller (Viola Davis) che, in questo caso, comprende: il cinico mercenario Bloodsport (Idris Elba), Peacemaker (John Cena), una giovane ammaestratrice di topi portoghese, Cleo Cazo/Ratcatcher II, Polka Dot Man (David Dastmalchian), ossessionato dalla figura della madre che voleva trasformarlo in un supereroe a tutti i costi, l’ibrido uomo-squalo Nanaue, interpretato da niente meno che Sylvester Stallone e, ovviamente, Margot Robbie nei panni dell’eccentrica Harley Quinn. L’improbabile squadra viene mandata sull’isola di Corto Maltese – dove i militari hanno appena fatto un colpo di stato contro il governo da anni alleato degli Stati Uniti – per distruggere il progetto Starfish, incentrato sua gigantesca stella marina ciclope chiamata Starro.

Dei molti elementi che contribuiscono alla riuscita del film, il primo a colpire lo spettatore è sicuramente l’ironia. Dalla scelta del mostro da sconfiggere –una gigantesca stella marina ciclopica – ai problemi irrisolti con la madre di uno sgangherato eroe che come superpotere lancia pois esplosivi, fino all’antagonismo goliardico tra Peacemaker e Bloodsport sulla propria rispettiva letalità.

Pervasiva in tutto il film è anche la critica nei confronti della superpotenza americana, rappresentata come un governo che destabilizza i Paesi vicini (Corto Maltese ricorda molto Cuba, ndr) a proprio vantaggio, servendosi di armi-umane zelanti – come appunto Peacemaker – disposte a pagare qualsiasi prezzo per raggiungere la pace e, soprattutto, i propri interessi.

Verso la fine del film prendono poi il sopravvento i buoni sentimenti, amicizia in primis, a dimostrazione che una squadra imbattibile è basata sui legami umani, prima che sui superpoteri, anche quando i suoi componenti hanno poco o nulla di umano (come nel caso dell’uomo-squalo Nanaue).

NOTE

- PRODUTTORI ESECUTIVI: ZACK SNYDER, DEBORAH SNYDER, WALTER HAMADA, CHANTAL NONG VO, NIKOLAS KORDA, RICHARD SUCKLE.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy