The Specials - Fuori dal comune

Hors Normes

FRANCIA - 2019
4/5
The Specials - Fuori dal comune
Per vent'anni Bruno e Malik hanno vissuto in un mondo diverso, quello dei bambini e degli adolescenti affetti da autismo. Responsabili di un'organizzazione senza scopo di lucro, Bruno e Malik insegnano ai giovani provenienti da aree disagiate ad assistere quei casi rifiutati dalle istituzioni e classificati come estremamente complessi.
  • Altri titoli:
    The Specials
  • Durata: 114'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, SOCIALE
  • Produzione: NICOLAS DUVAL ADASSOVSKY PER QUAD, TEN CINEMA, IN COPRODUZIONE CON GAUMONT, TF1 FILMS PRODUCTION, BELGA PRODUCTIONS, 120 FILMS
  • Distribuzione: EUROPICTURES IN COLLABORAZIONE CON LUCKY RED
  • Data uscita 18 Novembre 2020

TRAILER

RECENSIONE

di Giulia Lucchini

Il nuovo film dei registi di Quasi Amici, Eric Toledano e Olivier Nakache, vede protagonisti Vincent Cassel e Reda Kateb a capo di un’associazione che si prende cura di bambini e adolescenti autistici e disabili, casi estremamente complessi che nessuno vuole.

Sono The Specials, persone fuori dal comune. C’è chi non riesce a prendere la metro senza spingere il pulsante dell’allarme e bloccare il vagone per poi essere sistematicamente bloccato dalla polizia e chi non potendo parlare diventa violento.

Ragazzi speciali che nella normalità anomala delle nostre società sarebbero per la maggior parte legati ai letti e imbottiti di farmaci, mentre in questo caso, grazie a persone altrettanto speciali, hanno una voce.

Ad ascoltarli vi sono non solo l’ebreo Bruno (Vincent Cassel) e il musulmano Malik (Reda Kateb), ma anche tanti educatori, tra cui Bryan Mialoundama, pronti a imparare a farlo. Insomma, come si dice nel film, il mondo si divide in due categorie: quelli che non guardano e non ascoltano e quelli che invece lo fanno e sono pochi. Ecco, tra questi pochi sicuramente ci sono anche Eric Toledano e Olivier Nakache, che prendono dal reale (la storia è vera e l’associazione esiste realmente ed è stata fondata da Stéphane Benhamou) per poi trasformarlo e donarci questo film delicato e commovente.

Al diavolo le autorizzazioni (nel film l’associazione è sotto ispezione per via dei locali inadatti, del personale incompetente e di un progetto sanitario non a norma) un’utopia sociale, che c’è grazie all’incontro tra persone differenti per religione e classe sociale, può esistere. Basta guardare

L’impossibile può accadere: basta saper ascoltare.

NOTE

- FILM DI CHIUSURA AL 72. FESTIVAL DI CANNES (2019).

- EVENTO SPECIALE ALLA XVIII EDIZIONE DI 'ALICE NELLA CITTÀ' (2020), SEZIONE AUTONOMA E PARALLELA DELLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA.

- REALIZZATO CON LA PARTECIPAZIONE DI: CANAL+, OCS, TF1, CINE+.

- COLLABORAZIONE ARTISTICA: MATHIEU VADEPIED.

- L'USCITA PREVISTA PER IL 29 OTTOBRE 2020 E' STATA SOSPESA PER CHIUSURE CINEMA CAUSA COVID. DAL 18 NOVEMBRE E' DISPONIBILE SULLE PIATTAFORME DIGITALI SKY PRIMAFILA PREMIERE, OLTRE A MIOCINEMA E IORESTOINSALA. DAL 23 NOVEMBRE E' DISPONIBILE ANCHE SU ITUNES, AMAZON PRIME VIDEO, GOOGLE PLAY, CHILI, TIMVISION, RAKUTEN TV, HUAWEI VIDEO, INFINITY, CG ENTERTAINMENT.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy