THE HOLE - IL BUCO

DONG

TAIWAN, FRANCIA - 1998
A Taipei, quando manca una settimana all'inizio del 21º secolo, la situazione si sta facendo sempre più critica: piove senza sosta ormai da giorni ed è in espansione una misteriosa epidemia che spinge chi viene colpito a dimenarsi per terra come un animale. Le autorità interrompono i servizi essenziali in alcuni quartieri, sperando di indurre i cittadini ad andare via. Ma in uno di questi quartieri, in un condominio in gran parte abbandonato, è rimasto un uomo che si ostina ad andare a lavorare in un negozio alimentare. Non ci sono però clienti e l'uomo torna a casa, dove beve birra e dorme. Lo sveglia un giorno un idraulico, mandato dalla vicina di sotto per riparare una perdita del soffitto. Il problema non viene risolto e nel pavimento rimane un buco aperto. L'uomo approfitta della situazione per cominciare a spiare i movimenti della vicina, una strana donna che raccoglie in casa pacchi di carta igienica. L'uomo ne è affascinato e la osserva con insistenza. Per difendersi, la donna cerca di chiudere il buco, ma ogni tentativo è vano. Una mattina la donna comincia a sentirsi male: sono i segni dell'epidemia. L'uomo la guarda da lontano, all'inizio non capisce, rimane fermo, poi decide di allungare un braccio attraverso il buco. La donna vi si aggrappa. Forse c'è qualche spiraglio di salvezza.

CAST

NOTE

- MUSICA: BRANI DI AUTORI VARI INTERPRETATI DA GRACE CHANG.
- COREOGRAFIA DI JOY LO.
- REVISIONE MINISTERO GIUGNO .1998
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy