The English Teacher

USA - 2013
The English Teacher
La 45enne Linda Sinclair insegna inglese nel liceo di Kingston, una piccola cittadina della Pennsylvania. Linda è single, la sua vita scorre tranquilla e a farle compagnia nel suo appartamento ci sono due gatti siamesi e centinaia di libri di letteratura. Tutto ciò fino a quando Jason Sherwood, un suo ex studente ormai ventenne, decide di tornare a Kingston dopo uno sfortunato tentativo di sfondare come drammaturgo a New York. Jason, infatti, ha deciso di abbandonare tutto e Linda non accetta il pensiero che il più brillante dei suoi ex allievi rinunci alla sua passione per esaudire il desiderio del padre, medico nell'ospedale di Kingston, che vorrebbe per lui un futuro come avvocato. Per dargli fiducia, Linda decide quindi di mettere in scena come produzione scolastica un'opera di Jason - un lavoro ambizioso, cupo e arrabbiato -, affidando la regia all' insegnante di teatro Carl Kapinas. L'impresa si rivelerà ben più ardua del previsto e Linda si troverà costretta a uscire dalla sua confortevole soglia di normalità affrontando nuovi rischi nella vita e nell'amore...
  • Durata: 93'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: ARRICAM LT, 35 MM (3-PERF), (2K)/HAWK SCOPE, 35 MM/D-CINEMA (1:2.35)
  • Produzione: ARTINA FILMS, PROCINVEST
  • Distribuzione: ADLER ENTERTAINMENT (2014)
  • Data uscita 8 Maggio 2014

TRAILER

CRITICA

"L'incrocio sentimentale paga pegno a 'High School' senza musical e ricorda 'History Boys'; la regia di Zisk è prevedibile oltre le empatie della Moore, Kinnear e Angarano." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 8 maggio 2014)

"Tra le sofisticate interpretazioni di donne non in pace con se stesse e con i nervi a fior di pelle, che Julianne Moore ci ha consegnate ('Magnolia' e 'Lontano dal paradiso', 'A single man' e 'I ragazzi stanno bene') questa non resterà tra le migliori. (...) L'aria è polverosetta ma si lascia vedere." (Paolo D'Agostini, 'La Repubblica', 8 maggio 2014)

"Pellicola che parte come satira per poi terminare come commedia sentimentale sull'accettazione e il perdono. La Moore è pazzesca ma tutti attorno a lei brillano come il regista frustrato Nathan Lane e l'ex studente vittimista interpretato dall'ex bambino prodigio di Hollywood, Michael Angarano." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 8 maggio 2014)

"Piacerà agli ammiratori della Moore e anche a chi l'ammira sì, ma a corrente alternata (non di rado è incappata in ruoli sbagliati e registi pure). Stavolta ha trovato la parte cucita addosso. Una prof come tutti avremmo voluto e magari desiderato come nave scuola." (Giorgio Carbone, 'Libero', 8 maggio 2014)

"Mamma mia, che commediola loffia. Certo c'è di peggio, ma di così prevedibili ce ne sono poche. (...) Tutto risaputo, tempo buttato." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 8 maggio 2014)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy