Taurus

Telets

RUSSIA - 2001
Taurus
Lenin, un uomo che ha cambiato il corso della storia e ha sconvolto il mondo sta per morire, contornato da gente che non conosce. Intorno a lui non c'è che il vuoto. E' la fine e lui lo sa bene. Il suo corpo è impotente e la sua coscienza si sta spegnendo ma la sua volontà di lotta e di potere non lo abbandona. Che cosa passa nella sua testa in questi ultimi mesi? Ripensa alla sua vita? Rimpiange forse di non poter cambiare più nulla?
  • Altri titoli:
    Toro
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: LENFILM

NOTE

- IN CONCORSO AL FESTIVAL DI CANNES 2001.

CRITICA

"Pittore della cinepresa, Sokurov lavora la materia visiva attraverso filtri e procedimenti di laboratorio fino a trasfigurarla. Se gli esterni sono immersi nella nebbia, gli interni avvolgono le figure umane in una specie di velo denso e lattiginoso, che ne fa qualcosa a metà tra corpi in carne e ossa e fantasmi. Ma lo straordinario finale innesca un processo di catarsi sufficiente a pacificare anche lo spettatore più angosciato. Seduto in giardino, il dittatore si trasforma sotto i nostri occhi in un personaggio cechoviano, mentre un accenno di riso affiora sulle sue labbra; e mentre la caligine che avvolgeva le cose si disperde, mostrando un cielo finalmente terso". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 18 maggio 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy